San Pietro, pugni e calci ai vigili
arrestato un ambulante abusivo

di Luca Lippera
Non c’è pace per i vigili urbani che cercano di contrastare gli ambulanti abusivi nella zona di San Pietro. Altri due agenti ieri sono stati aggrediti a calci e a pugni da un abusivo che non voleva saperne di sottostare ai controlli della Polizia Municipale.











Non è neppure più una questione di entità della contravvenzione. È che gli immigrati che vendono merce illegale in via delle Conciliazione e nelle strade limitrofe, evidentemente, non riconoscono alle pattuglie alcun diritto di tenere d’occhio la zona e fare quello che prescrivono le leggi e i regolamenti. L’uomo è stato arrestato per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Ma è altamente probabile che già oggi - verrà processato per direttissima - venga rimesso in libertà in attesa di una sentenza. I due vigili hanno riportato lievi lesioni.



«Via della Conciliazione - raccontano - era piena come sempre di ambulanti abusivi. Bancarelle improvvisate ovunque. Abbiamo iniziato i controlli. Ma c’è stata subito una razione. L’ambulante non voleva saperne né di rimuovere la merce né di mostrare i documenti personali. Abbiamo iniziato a portare via la mercanzia e quello si è infuriato scattando come una belva». Gli agenti hanno chiesto rinforzi via radio e nel frattempo hanno bloccato l’abusivo. L’uomo poco dopo è stato arrestato con l’appoggio di un’altra pattuglia. Informato della notizia, il comandante del corpo, Raffaele Clemente, poco dopo ha composto e divulgato un messaggio su Twitter, mezzo di cui ha una grande considerazione. «Un abusivo arrestato in via della Conciliazione - ha scritto - Due vigili hanno riportato lievi lesioni».



I PRECEDENTI Le aggressioni agli uomini della Polizia Municipale sono ormai una costante. «Il fatto - dice un funzionario - è che il grosso degli ambulanti abusivi si sente autorizzato a resistere ai nostri interventi, perché ormai è chiaro a tutti che le sanzioni spesso sono irrisorie. È come se questa divisa, in un certo mondo, non incutesse più alcun timore». Gli agenti della Municipale, altro aspetto, sono in prima linea, perché a loro sono demandati i controlli sui venditori abusivi e sui bancarellari. I sequestri sono giornalieri e ogni sequestro, dal punto di vista degli ambulanti, è una perdita economica. «Si è creato un clima di tensione - aggiunge il funzionario - e l’amministrazione comunale sa bene che in molti casi veniamo mandati allo sbaraglio».
Lunedì 30 Giugno 2014 - Ultimo aggiornamento: 15:29

© RIPRODUZIONE RISERVATA

QUICKMAP