Campo Felice, «I due amici uccisi dalla slavina sciavano insieme da 20 anni»

di Camilla Mozzetti
Si erano rinnovati l'appuntamento soltanto qualche giorno fa: tornare a Campo Felice nel weekend e sfruttare al meglio il tempo libero sulle piste da sci. Succedeva ormai quasi ogni fine settimana da vent'anni a questa parte. Appena l'inverno portava la neve sugli impianti abruzzesi, aprendo le piste, si partiva da Roma. Bastava un messaggio su WhatsApp per mettersi d'accordo e in un baleno erano pronti a indossare le tute e gli scarponi e trasferirsi nella casa che uno dei tre aveva a Rocca di Mezzo. Massimo Urbani, Massimo...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 5 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 23:08

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-02-05 12:55:13
Non appena fa un pò più di neve fresca la protezione civile deve far alzare gli elicotteri per andare a raccogliere questi ........... bo non so come definirli senza offendere i deboli di mente
2018-02-05 11:02:44
La cosa che mi fa rabbia è che "sciavano insieme da 20 anni"....... si reputano esperti ......esperti di che.......lo sanno anche i muri che il fuori pista è rischioso..........e se ne infischiano
2
  • 17
QUICKMAP