Università, elezioni per il nuovo rettore
tre candidati convergono su Caputi

L'università di Chieti
CHIETI - Ancora fumata nera per l'elezione del nuovo rettore dell'Università D'Annunzio di Chieti Pescara, ma dopo il secondo turno elettorale la corsa sembra essersi ristretta a due contendenti: Liborio Stuppia, direttore del Dipartimento di Scienze psicologiche, della salute e del territorio, e Sergio Caputi, direttore del Dipartimento di Scienze orali, mediche e biotecnologiche. Al termine dello scrutinio di ieri hanno totalizzato rispettivamente 202 e 166 voti. Abbastanza staccati gli altri 4 aspiranti rettore: 122 voti per Stefano Trinchese, direttore Dipartimento di Lettere, 95 per Paolo Fusero, direttore Dipartimento di Architettura, 83 per Michele Rea, direttore Dipartimento di Economia e 30 per Luigi Capasso, docente di Antropologia.
Oggi terzo e ultimo turno: è necessaria la maggioranza delle preferenze, urne aperte nel seggio unico di Chieti dalle 8.30 alle 19. Nella notte agli elettori sono arrivate le e-mail dei candidati Fusero e Trinchese che indicavano di convergere le loro preferenze su Sergio Caputi. In mattinata anche Lugi Capasso ha deciso di convogliare i suoi voti su Caputi.  

Il mandato del  rettore coprirà lo scorcio di anno accademico 2016-2017 e il quinquennio 2017-2018 e 2021-2022. Alle elezioni nell'ateneo abruzzese si è arrivati in anticipo di alcuni mesi rispetto alla scadenza del mandato in seguito all'interdizione dai pubblici uffici scattata lo scorso 13 marzo nei confronti dell'ex rettore Carmine Di Ilio e del direttore generale Filippo Del Vecchio nell'ambito di un'inchiesta per abuso d'ufficio della Procura della Repubblica di Chieti. 
Giovedì 18 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento: 13:10

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP