Molesta diciottenne che non cede al suo corteggiamento: arrestato migrante di 37 anni

Ieri sera verso le ore 21.30 a Pescara, una telefonata al 113 segnalava l’ennesimo episodio di molestia ai danni di una ragazza pescarese diciottenne, la quale da diverso tempo aveva denunciato atti persecutori ai suoi danni, commessi da un senegalese di 37 anni. La ragazza si trovava in via Regina Margherita quando l’uomo le si era avvicinato e la fissava insistentemente per l’ennesima volta. Nei mesi scorsi la ragazza aveva richiesto al Questore di Pescara l’emissione nei confronti dello stalker del provvedimento di “ammonimento”.

Il Questore emetteva il provvedimento nel mese di dicembre 2016, dopo aver accertato la sussistenza di una reiterata serie di appostamenti e pedinamenti fatti dall’uomo, finalizzati ad ottenere un contatto con la ragazza. Visto che la ragazza non aveva ceduto alla avances dell’uomo, quest’ultimo era arrivato al punto di minacciarla ed aggredirla. L’ennesima richiesta di aiuto ha visto il pronto intervento dell’equipaggio della Squadra Volante che raggiungeva il senegalese ed a seguito di immediate attività di polizia giudiziaria, accertava che a carico del medesimo era stato emanato ordine di esecuzione per la carcerazione essendo divenuta definitiva una condanna di 8 mesi di reclusione per i reati di ricettazione e commercio di prodotti falsi nello Stato, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Taranto. Veniva pertanto tratto in arresto e condotto presso il locale carcere. Al vaglio comunque degli organi investigativi e dell’Autorità Giudiziaria l’ennesima molestia perpetrata ai danni della donna 18enne.
Gioved├Č 16 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 13:20

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP