Serie C, il Teramo sbatte contro il Gubbio (1-2)

di Anja Cantagalli
Si interrompe per mano del Gubbio la striscia di otto risultati consecutivi del Teramo (1-2).

I biancorossi, versione 3-4-3, giocano bene i primi 40’ di gioco e avanti con un calcio di rigore trasformato da Foggia per atterramento in area di Bacio Terracino. La squadra di Asta poi, su due ripartenze ed altrettante ingenuità difensive, va addirittura sotto prima di rientrare negli spogliatori con i Kalombo e Marchi.

Nella ripresa si passa al 4-2-4 con l’ingresso in campo di Barbuti, ma il Teramo è poco pericoloso. Il più attivo è Ventola che reclama anche un calcio di rigore non accordato dal direttore di gara (lo stesso aveva fatto nel primo tempo su un altro fallo subito da Bacio Terracino).

Il Gubbio rimane a guardare la sterilità offensiva del Teramo nonostante le grandi manovre di Asta per scuotere i suoi. L’ultima occasione è un colpo di testa di Barbuti dagli sviluppi di un angolo che Volpe alza in angolo. 

La settimana prossima per i biancorossi ci sarà la sorpresa Renate.

TERAMO – GUBBIO 1 - 2

Teramo: Calore; Caidi (29’st Altobelli), Speranza, Sales (21’st Barbuti); Ventola, Amadio (21’st Ilari), De Grazia (29’st Paolucci), Varas; Bacio Terracino, Foggia, Tulli (38’st Soumarè). A disp.: Lewandowski, Pietrantonio, Milillo, Graziano, Diallo, Faggioli, Mancini. All.: Asta.
Gubbio: Volpe; Paramatti (30’st Paolelli), Burzigotti, Dierna, Lo Porto; Kalombo, Bergamini (16’pt Giacomarro), Ricci, Ciccone (44’st Libertazzi); Casiraghi (44’st Fumanti); Marchi. A disp.: Costa, Piccinni, Cazzola, Sampietro, Manari. All.: Pagliari.
Arbitro: Colombo di Como.
Reti: 32’pt rig. Foggia; 41’pt Kalombo; 43’pt Marchi.
Note: spettatori 1540; ammoniti Bacio Terracino, Casiraghi, Bergamini, Paramatti; recuperi 1’ e 7’. 
Domenica 12 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 20:39

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP