Si perde nei boschi dell'Alto Sangro:
escursionista salvata dai carabinieri

di Gianluca Lettieri
Si perde nei boschi dell’alta Val di Sangro: la ritrovano i carabinieri. È successo nel tardo pomeriggio di oggi. I militari della stazione di Borrello (Chieti), insieme al nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Atessa, sono intervenuti dopo la richiesta di soccorso arrivata da un’escursionista modenese. In precedenza la donna, 35 anni, aveva telefonato al 118. I militari hanno ricevuto la chiamata alla centrale operativa della compagnia di Atessa alle 17.30, con visibilità già molto ridotta. A quel punto i carabinieri hanno attivato immediatamente le ricerche tramite la stazione di Borrello, il cui comandante, ricevute le coordinate geografiche attraverso il sistema del 112 Nue, ha individuato la zona di ricerca e, con la collaborazione del nucleo radiomobile di Atessa, ha delimitato l’area nell’ambito della zona boschiva del Comune di Borrello. «Lo sforzo dell’Arma - ricostruiscono dal Comando provinciale - è stato premiato dalla localizzazione della malcapitata che si era smarrita con la propria autovettura tra i sentieri e aveva anche il gps in avaria». Decisiva la capillare conoscenza del territorio da parte dei soccorritori. Per l'escursionista la disavventura si è conclusa verso le otto di sera. Fortunatamente, solo con un po’ di spavento.
Luned├Č 13 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 21:54

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP