L'Aquila, Marco trovato morto a 34 anni: vigili del fuoco in lutto

di Sonia Paglia
E’ stato trovato privo di vita nella sua abitazione di Pescasseroli (L'Aquila), Marco Pagnani, 34 anni, vigile del fuoco originario della capitale del Parco, in servizio da diversi anni al distaccamento Vvff di Castel di Sangro. Il corpo è stato scoperto nel tardo pomeriggio di ieri da suo padre, quando, purtroppo, per lui, non c’era più nulla da fare. Considerate le dinamiche, le tracce e le modalità poste in essere, Marco Pagnani potrebbe essersi tolto la vita, e a distanza di circa due settimane dal suo 34esimo compleanno.

E’ stato inutile l’intervento dei sanitari del 118, che hanno cercato in tutti modi di rianimare il giovane pompiere. Sul posto, per i rilievi tecnico descrittivi del caso, si sono recati i carabinieri della locale stazione, coordinati dal
comandante della Compagnia di Castel di Sangro, capitano Domenico Fiorini. Gli inquirenti dovranno accertare le cause che hanno determinato il triste evento. In questa prima fase, le notizie sono frammentarie e tuttavia nessuna delle ipotesi viene tralasciata. Marco Pagnani, non avrebbe lasciato scritti che giustificasse tale gesto.

A conclusione della ricognizione cadaverica, si dovrà attendere la decisione dell’autorità giudiziaria di Sulmona, in relazione a un eventuale esame autoptico della salma. Sembra che il vigile negli ultimi tempi lamentasse problemi di salute, non importanti, tanto che era stato anche sottoposto a visite mediche. Il giorno della sua morte stava beneficiando del riposo settimanale. Era atteso dal padre Gino, nel negozio di famiglia di frutta e verdura. Il papà, non vedendolo arrivare, lo ha raggiunto a casa. Qui la tragica scoperta.
 
Sabato 18 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:01

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 1
QUICKMAP