Bimbo insegna alla madre a registrare
sul telefonino e lei incastra il marito violento

di Marina Mingarelli
A  soli otto  anni ha salvato la madre insegnandole  a registrare  quelle  scene  di violenza   che si consumavano all’interno   delle  mura  domestiche di un  paesino  limitrofo al capoluogo. Ha  insegnato alla madre  a registrare  col  telefonino  quelle  urla di  dolore  mentre  veniva  percossa  dal  marito,  a registrare  gli   insulti  e le minacce del  coniuge, e poi quei   rumori  scaturiti  dai pugni   dai calci  sul  corpo della  donna. Quelle  registrazioni  e la  testimonianza   del   ragazzino,  ascoltato in sede  di incidente  probatorio,  sono stati  fondamentali  ai fini  dell’incriminazione del padre  che è finito sotto  processo per  maltrattamenti  in  famiglia e lesioni.
 
Mercoled├Č 17 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento: 15:07

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP