Frosinone, nuovo blitz antidroga
nel quartiere Cavoni: trovate 137 dosi
di cocaina, arrestata sessantenne


Nuovo blitz antidroga nel quartiere Cavoni, a Frosinone, il secondo in pochi giorni. Centotrentasette dosi di cocaina sono state rinvenute ieri dalla polizia nell’appartamento di una donna, che è stata arrestata. Parte della droga si trovava sul balcone, nascosta nel motore del condizionatore d’aria.
Continua senza sosta, dunque, l’attività di contrasto alla circolazione di stupefacenti nel capoluogo ciociaro.
Gli investigatori, dopo l’operazione scattata nel boschetto in fondo a viale Parigi e culminata con quattro arresti, ieri mattina sono tornati nello stesso quartiere, sulla stessa strada. Le indagini li hanno portati fino all’abitazione di una sessantenne. Quando hanno fatto irruzione in casa, la donna ha finto un malessere al cuore. Subito dopo gli agenti hanno scoperto 87 dosi di cocaina (cosiddetta cruda, da inalare in polvere) in un mobiletto della sala: c’erano anche alcuni bigliettini, per la polizia una sorta di contabilità delle dosi di stupefacente. Il controllo è proseguito e quando la sessantenne ha insistito nel voler spegnere il motore del condizionatore d’aria situato all’esterno, sul balcone, hanno avuto l’intuizione: hanno ispezionato il dispositivo, trovando un sacchetto contenente altre 50 dosi di cocaina (cosiddetta cotta, da fumare dopo averla bruciata in bottiglie di plastica). Per la donna è scattato l’arresto.
Gioved├Č 13 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 13:10

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP