La Virtus Cassino
supera l'esame Luiss

Virtus Cassino in azione
di Antonio Tortolano
La Virtus Cassino ottiene il terzo successo consecutivo superando tra le mura amiche la Luiss Roma (84-76). Una gara risolta nella parte finale grazie a una prova di forza dopo un primo tempo difficile in cui i capitolini sembravano avere il controllo del match, forti poi di un +12 all'intervallo.
Eppure la Virtus era partita bene tanto che dopo appena sei minuti dall'inizio del primo periodo aveva già un vantaggio di otto punti (21-13), ma un inspiegabile blackout faceva sì che gli universitari a forza di triple e giocate sotto canestro chiudessero i primi 10 minuti in vantaggio di un punto (21-22) con un micidiale parziale di 9-0. Su tutti Scuderi e Marcon, giocatori dalla grande intelligenza tattica e dall'apprezzabile freddezza e precisione. Nella Virtus da sottolineare l'ottimo avvio di Biagio Sergio che al 5' era già a quota 8.
Nel secondo periodo la Luiss sfruttava le amnesie di Cassino e riusciva a portarsi in vantaggio.
Nel terzo periodo rientrava in campo un'altra Virtus più concentrata e desiderosa di far sua l'intera posta in palio. Era Petrucci a suonare la carica con una serie di canestri letali che minavano le sicurezze dei romani. Il solito Bagnoli e un Panzini in crescita facevano il resto.
Si andava all'ultimo periodo con il tabellone che recitava 60-60. L'inerzia del match diceva che Cassino voleva fortemente il successo, mentre Roma appariva in difficoltà con un crescente calo fisico. In effetti il 22-11 degli ultimi dieci minuti di gioco parla chiaro: 29 ancora una volta i punti realizzati da un grande Bagnoli. Quattro i giocatori rossoblu in doppia cifra considerando anche i 10 punti di Panzini, i 16 di Petrucci e i 14 di Sergio.
Dopo due turni di stop si è rivisto Valesin che, però, non è ancora al meglio della condizione. Sette i punti realizzati da Quartuccio. Alla fine festa sugli spalti con il consueto abbraccio da parte dei tifosi ai giocatori virtussini. Nel prossimo turno trasferta siciliana a Patti. Quarto posto ora appannaggio del Barcellona che rappresenta l'obiettivo in vista dei playoff. Non sarà facile, ma nemmeno impossibile.
Domenica 19 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 20:51

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP