Montecassino, i cori di Castelliri e Vasto
vincono il concorso internazionale
'InCoroNazioni Antonio Grazio Ferraro'

di Elena Pittiglio
Un podio per due. Sono stati i premi, ex aequo, assegnati dalla giuria della seconda edizione del concorso corale internazionale “InCoroNazioni  Antonio Grazio Ferraro”, dedicato al sindaco della Cassino post bellica,  a colui che nel 1969 avviò la politica di pace e fratellanza attraverso i gemellaggi. Nel Salone San Benedetto dell’abbazia di Montecassino, alla presenza dell’abate dom Donato Ogliari, del sindaco Carlo Maria D’Alessandro e della famiglia Ferraro, si è svolta la cerimonia di premiazione dei cori vincitori. Per la categoria cori misti, a salire sul gradino più alto del podio, a pari merito, sono stati il coro “Collegium Musicum” di Castelliri diretto dal  M° Fabio Pantanella e il coro “Stella Maris” di Vasto diretto dalla  Ma Paola Stivaletta . Il secondo premio è stato assegnato al coro  Polifonico “Voci sparse” di Sora dal M° Giacomo Cellucci. Il terzo posto del podio è andato al coro San Francesco Saverio di Palestrina diretto dal M° Vinicio Lulli. Il coro Stella Maris di Vasto si è aggiudicato anche il premio speciale per il canto gregoriano. Il concorso si è svolto in due giornate. Nella prima, quella di sabato, nella chiesa di San Giovanni Battista, si sono esibite le quattro corali, che hanno superato le selezioni arrivando alla fase finale. Al concorso ha presenziato il vescovo Gerardo Antonazzo. Le corali sono state giudicate da una giuria composta dal M° Delfo Menicucci, docente di canto solistico presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano;  Mirella Caponetti, che nel corso della sua carriera si è esibita, tra i tanti, con Carreras, Domingo, Pavarotti;  Susanna Pasticci, musicologa,  docente di  Storia della musica all’Università di Cassino; Alexander Schweitzer musicista specializzato in Canto Gregoriano e Fulvio Venditti, Direttore del Coro “S. Giovanni Battista Città di Cassino“ e direttore artistico dell’associazione Musicale “S. Benedetto” che ha bandito il concorso. “Il giudizio della giuria ha sottolineato il M° Venditti – è stato raggiunto all’unanimità dopo una lunga, articolata e appassionata discussione. Si è dovuta fare una sorta, passatemi il termine,  di risonanza magnetica,  ad ogni coro. Dalla analisi stilistica alla conduzione melodica, dalla vocalità all’espressione  e al colore dimostrato da ogni coro”.  
Marted├Č 10 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 20:42

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP