Pubblica racconti porno sul web
per vendicarsi di due compagni,
indagato uno studente di Frosinone

di Aldo Simoni
Forse voleva emulare Haruki Murakami (celebre scrittore di libri erotici). O, più semplicemente, vendicarsi per un amore non corrisposto. Sta di fatto che uno studente di appena 15 anni si è improvvisato novello scrittore per mettere alla berlina due suoi coetanei: un ragazzo (di cui si era invaghito) e la ragazza di quest’ultimo, rea (si far per dire) di aver sottratto il fidanzato al novizio scrittore. Ora quest’ultimo, scoperto, dovrà difendersi dalla pesante accusa di diffamazione aggravata via internet.
La storia inizia un anno fa quando lo scrittore in erba pubblica, su un noto sito on line riservato ad autori dilettanti, ben due libri erotici.
Narra di storie boccaccesche, di orge, scene spinte... tutte inventate. Ma con protagonisti e location vere. In altre parole, la città dove si svolgono i fatti è Frosinone; i protagonisti hanno un nome ed un cognome e anche questi sono veri; e sono (appunto) il ragazzo conteso e la ragazza di quest’ultimo. Entrambi sono suoi compagni di Istituto (una scuola del centro di Frosinone) e insieme hanno condiviso molte esperienze scolastiche. Ma evidentemente la relazione tra la ragazza e il fidanzato ( di cui anche lui si era invaghito) non andava giù al novello scrittore che ha trovato, sul web, il modo di vendicarsi.
Inutile dire che nel giro di poche settimane questi due libri sono stati visualizzati e letti centinaia e centinaia di volte, al punto che la ragazza, con tutta la famiglia, è stata costretta ad andare all’estero.
Ora proprio lei, 16 anni appena, assistita dall’avvocato Nicola Ottaviani, chiede giustizia: non solo si è sentita diffamata, ma il suo nome ha fatto il giro del web ed è stata ferita proprio nell’età più tenera, quella dell’adolescenza. Tra l’altro, proprio dopo la pubblicazione di questi due libri, la studentessa è stata oggetto di migliaia di tentativi di contatti che le hanno stravolto la vita.
Ecco perchè l’avvocato Ottaviani è salito in Questura, a Frosinone, presentando una dettaglia denuncia alla Polizia Postale chiedendo il sequestro immediato dei due libri con il blocco immediato della diffusione sul web. Provvedimenti che il Tribunale per i minori prenderà nelle prossime ore.
Nel frattempo la Polizia Postale sta indagando per risalire sia al gestore del sito, che al provider che sono chiamati, appunto, ad oscurare i due libri hard. Una impresa, quest’ultima, non facile, perchè nella maggior parte dei casi i provider hanno sede legale all’estero e dunque tutta la procedura si complica dannatamente.
Ma la famiglia (benestante) della ragazza, dopo aver sofferto in silenzio ora è determinata ad andare in fondo e, tornata a Frosinone, non ha esitato a rivolgersi all’avvocato affinchè su quest’assurda odissea possa scrivere la parola «fine».
Domenica 3 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 21:37

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP