Ventiseimila presenze in tre giorni,
​Successo per la Fiera dell'agricoltura

di Valentino Mingarelli
Tremila espositori, ventiseimila presenze in tre giorni, aziende provenienti da Lazio, Abruzzo, Molise e Campania e tremila studenti intervenuti: questi i numeri di rilievo della seconda edizione di Agralia, la Fiera nazionale dell’agricoltura e dell’ambiente tenutasi nel week end dal 10 al 12 marzo nel Polo fieristico di Sora. Un grande successo che i vari soggetti che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione hanno voluto ricordare con una conferenza stampa nella sede della Camera di commercio di Frosinone. E’ stato il presidente del Polo fieristico Alberto Alisei a snocciolare i dati incontrovertibili che rendono bene l’idea del successo avuto. “Il successo avuto nelle prime due edizioni – ha detto Alisei – ci lascia ben sperare per il futuro. Il nostro obiettivo è quello di allargare le dimensioni territoriali della fiera ancora di più”. Si punta quindi a portarla da interregionale, come in realtà è  adesso, a vera e propria fiera nazionale. E’ stata poi la volta di Aldo Mattia direttore della Coldiretti Lazio ad illustrare i risultati raggiunti: “L’affluenza di pubblico è stata del 25% superiore a quella dello scorso anno – ha spiegato – con quindicimila presenze soltanto nella giornata conclusiva di domenica. Il lavoro di squadra paga sempre e su questa strada vogliamo proseguire per raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi”.  “Soltanto lavorando in squadra si riescono a raggiungere risultati del genere – ha affermato il presidente della Camera di commercio di Frosinone Marcello  Pigliacelli – il comparto agricolo ha e deve continuare ad avere il giusto valore, sia nella regione Lazio, che in particolare nella nostra Ciociaria”.  Per l’assessore regionale all’ambiente Mauro Buschini: “Soltanto se ambiente ed agricoltura camminano di pari passo si possono ottenere risultati positivi per entrambi i settori. Coniugare sviluppo e tutela ambientale è la strada maestra, senza dimenticare che in Ciociaria l’agricoltura è un vero e proprio elemento qualificante. Il prossimo anno sono certo che verranno raggiunti livelli ancora più alti, questa è una grande occasione che questo territorio non può farsi sfuggire”.  Una vetrina quindi di rilievo che ha visto in primo piano prodotti tipici, macchine ed attrezzature agricole e proposte per uno sviluppo sostenibile. Particolare attenzione è stata dedicata ai giovani perché, come ha ripetuto lo stesso assessore Buschini, è proprio su di loro che bisogna puntare per lo sviluppo del settore.
Domenica 19 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 21:14

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP