Valle del Liri, campi di mais a secco
Domani la protesta con i trattori
davanti al Consorzio di Bonifica

Con i trattori davanti alla sede di Pontecorvo del consorzio di bonifica Valle del Liri. Domani  alle 8.30 decine di agricoltori terranno un presidio per denunciare i continui disservizi irrigui che minacciano di compromettere quel poco che resta di centinaia di ettari coltivati a mais già devastati dalla siccità che ha bruciato fino alla metà delle coltivazioni. Da almeno 48 ore le periferie cittadine dove insistono le maggiori attività agricole, Melfi, Tordoni, Ravano sono a secco. Fermi gli impianti irrigui, inutilizzati i rotoloni e gli irrigatori. «La misura è colma. Non ci si può limitare a dire, a questo punto della stagione, che è finita l’acqua. In un territorio ricco di risorsa abbiamo accettato turnazioni pesanti – denuncia Vinicio Savone, presidente della Coldiretti di Frosinone – che ci hanno costretto ad irrigare di notte. Ma lasciare improvvisamente allo sbando aziende che devono fare reddito per se stesse e per la comunità locale è davvero inaccettabile». 
Gioved├Č 10 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 16:01

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP