Bangladesh, retata gay: la polizia arresta 28 giovani omosessuali

L'arresto avvenuto in Indonesia
Il Battaglione di intervento rapido (Rab) della polizia del Bangladesh ha arrestato oggi 28 giovani in un centro utilizzato dalla comunità gay di Dacca. Lo rende noto il portale di notizie BdNews24. Il comandante del Rab-10, Jahangir Hossain Matubbor, ha spiegato che gli agenti sono intervenuti perché «il gruppo, composto da giovani fra i 20 ed i 22 anni, utilizzava il Centro comunitario Chhayaneer del quartiere Keraniganj della capitale come ritrovo per praticare attività omosessuali».

«Siamo intervenuti - ha ancora detto il comandante - a seguito della segnalazione di residenti della zona infastiditi dalle attività dei giovani, quasi tutti studenti, che duravano tutta la notte». Nel centro, si è appreso, sono stati sequestrati stupefacenti, preservativi e lubrificanti. L'omosessualità è punita dalla legge bengalese e la polizia ha denunciato i 28 arrestati anche per possesso di droga.

Nei giorni scorsi due giovani omosessuali erano stati arrestati in Indonesia, segnalati dai vicini di casa.
Venerdì 19 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento: 21-05-2017 21:16

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2017-05-19 17:33:32
E a noi che ci interessa?
2017-05-19 22:08:39
Ogni paese ha le sue sensibilità, le sue tradizioni, etica, morale e quindi leggi. E non è detto che siano sempre peggiori delle nostre.
2017-05-20 15:04:44
Dhai ragione, non ci avevo pensato. Grazie per avermi illuminato, una ragione in più per non votare sinistrorsi.
2017-05-20 11:25:25
Ti interessera`caro mio. Perche`per il malgoverno PD e i buoni uffici del Papa, quei gays del Bangladesh potranno avere protezione internazionale in quanto discriminati. Come tantissimi africani e sudamericani. E indovina dove andranno? Fai un piccolo sforzo, su.
2017-05-20 11:41:17
Tutti e 28 usano la droga? ma allora si drogano per dimenticare di essere perseguitati, li lascino ivere in pace per vedere se non si drogano più.
QUICKMAP