Roma, cinque auto bruciate nella notte: torna l'incubo piromane

Due delle auto bruciate in via Licia
Torna l'incubo dei piromani che danno fuoco alle auto in sosta nella Capitale. Cinque le vetture bruciate nella notte in via Licia, a San Giovanni. Altre due erano state avvolte dalle fiamme due settimane fa in via Illiria e i residenti avevano denunciato altri roghi in via Vetulonia. Tra maggio e luglio, sempre nella notte, una fiat 500 aveva preso fuoco in via Magna Grecia e le fiamme avevano sfiorato il balcone delle abitazioni al primo piano. Chi non è partito per le ferie, l'altra notte è stato svegliato alle 2,30 dall'esplosione dei serbatoi.
 


«Ci siamo affacciati alle finestre - raccontano alcuni testimoni - e abbiamo visto le fiamme alte. Abbiamo cercato di risalire ai proprietari epr avvisarli». Rimosse dal carrattrezzi, sull'asfalto sono rimasti i segni dell'incendio a catena. Il 14 luglio i carabinieri di Tor de' Cenci avevano arrestato Massimo C., 31 anni, dopo che aveva dato fuoco a 7 veicoli in sosta in via Millevoi, via Sommer e via Cassitto. Era a bordo di una Fiat 500 nera vista fuggire anche subito dopo i roghi di decine di auto avvenuti nei giorni precedenti tra il Torrino e Malafede.
Sabato 12 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 18:55

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-08-12 19:23:06
Quindi un SUPERDELINQUENTE che ha bruciato parecchie auto viene citato in maniera semianonima.Complimenti vivissimi,poi facciamo i salotti televisive,le tavole rotonde e quelle quadrate per capire perché siamo una società marcia!Basta leggere certe pseudocronache ed ascoltare certi giornalisti(sic) TV per capire!!!!
2017-08-13 02:13:54
basterebbe faie fà 20 anni,io dico cò stà crisi che cè te metti pure a fà li danni maledetto???
2017-08-14 12:21:36
Quando le prenderete, se li prenderete, non dovrete concedergli alcuna giustificazione, questi sono delinquenti nullafacenti e asociali e come tali vanno trattati. Chi si estranea dalla società è giusto che venga accontentato: un bel po' di carcere con lavoro obbligatorio, poi vediamo se una volta uscito (spero tra non meno di 10 anni) avrà ancora voglia di giocare con l'accendino...
3
  • 257
QUICKMAP