Usa, arriva la Barbie con il velo: è una campionessa di scherma

Barbie si mette il velo e realizza il sogno d'infanzia di una campionessa olimpica. La Mattel ha annunciato, infatti, che dall'anno prossimo metterà sul mercato una bambola con l'jihab, il tradizionale velo islamico, e con le fattezze della schermitrice Ibtihai Muhammad, l'atleta americana che partecipò alle Olimpiadi di Rio l'anno scorso indossando appunto l'hijab.

La Barbie col velo fa parte di una serie chiamata 'Shero' (combinazione di she e hero, lei e un'eroina), dedicata alle donne che sono riuscite a superare ogni barriera. Della serie fanno parte anche la ballerina Misty Copeland, la ginnasta Gabby Douglas e la regista di 'Selma', Ava DuVernay. «Grazie Mattel - ha scritto Muhammad su Twitter mostrando una foto di sè mentre tiene in mano la bambola e non trattenendo l'emozione - per avermi scelta come l'ultima componente della famiglia Barbie 'Sherò. Sono orgogliosa di sapere che le bambine di tutto il mondo possano giocare con una Barbie che indossa l'jihab». «È un sogno d'infanzia diventato realtà» ha aggiunto.

Mattel ha replicato dicendo che la campionessa americana, 31 anni, continua ad ispirare ovunque donne e ragazzine a infrangere barriere. L'annuncio della Mattel giunge a poco più di due settimane dalla chiusura di un trimestre nero per l'azienda di giocattoli con un calo del 6% nella vendita di Barbie. Secondo indiscrezioni, la crisi in casa Mattel potrebbe portare all'acquisizione del colosso di giocattoli da parte di un altro gigante del settore, Hasbro, che produce il gioco più popolare al mondo, il Monopoly. Nel tentativo di una spinta verso la diversità e di catturare un pubblico più eterogeneo, oltre che anche più normale, l'anno scorso la Mattel aveva lanciato anche un modello 'curvy', ispirandosi alla modella americana 'plus size' Ashley Graham.
Martedì 14 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 19:40

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2017-11-15 07:56:27
Ma mica pretenderete che questa venga considerata una buona notizia eh?
2017-11-14 20:01:10
gli affari innanzitutto. epoi "Sono orgogliosa di sapere che le bambine di tutto il mondo possano giocare con una Barbie che indossa l'jihab¬Ľ. ¬ę√ą un sogno d'infanzia diventato realt√†" anche bin laden la pensava pi√Ļ o meno allo stesso modo
2017-11-14 21:19:39
invece di far capire alle donne che portare il velo è un concetto barbaro ed inaccettabile per il terzo millennio, lo stanno normalizzando... Complimenti!
2017-11-14 22:33:36
Pazzesco. Anche le bambole col velo. E questo sarebbe un invito a " superare barriere"? Ma che se lo tolgano quel cavolo di velo, che non è altro che un simbolo di arretratezza culturale e sottomissione della donna musulmana. Che se le vendano nei loro Paesi le Barbie col velo nero, se gli piacciono tanto. A me fanno orrore.
2017-11-15 08:55:37
Ma basta! Se il mondo è nato con la selezione dei popoli ci sarà un motivo, se invece fosse multietnico come vogliono farlo diventare solo per imbastardire i popoli, lo sarebbe stato senza l'intervento di nessuno e senza scuse puerili, quante invece se ne sentono. Il saggio sa per suo conto che, prima di abbattere una palizzata che divide ha da porsi la domanda prima di abbatterla, del perché sia stata eretta. L'idiota invece, che come tutti gli asini cammina a testa china non si da risposte, per il semplice motivo che non si pone alcuna domanda.
7
  • 854
QUICKMAP