Il funerale mesto di Spelacchio e l'accusa della Corte dei Conti: «Danno d’immagine per Roma»

di Lorenzo De Cicco
 La festa mesta dell’abete spelacchiato di piazza Venezia racimola pochissimi invitati. Trenta? Quaranta? Per lo più giornalisti e cameraman, oltre a qualche attivista grillino che si affaccia più per abnegazione di partito che per fervore emotivo. La verità è che la trovata della giunta di Virginia Raggi, l’idea di un funerale carnevalesco per dare l’ultimo saluto al triste “Spelacchio” non entusiasma nessuno.     La parabola malinconica dell’alberone...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 11 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 13-01-2018 18:10

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 92 commenti presenti
2018-01-12 14:37:30
danno all'immagine di Roma???? L'immagine di Roma è ben nascosta dietro cumuli spaventosi di immondizia non raccolta! *** (; - BdV/Anchise
2018-01-12 11:49:53
A me del funerale di Spelacchio non interessa un accidente. I grillini stanno ancora campando delle rendite di chi li ha preceduti.Ciò vale anche per l'Appendino. Non vorrei essere nei panni di chi verrà dopo di loro,
2018-01-11 16:38:32
Dunque albero mandato da Roma in val di Fiemme dove sarà lavorato, costruita una casetta (ma proprio piccola perchè con un solo albero non è che si ottenga chissà quanto legname utile) che poi sarà ritrasportata a Roma... Primo, chi paga tutti questi viaggi? Secondo che costo ambientale abbiamo per far percorrere a questo povero alber l'Italia in su e giù? Con una motosega e mezza giornata il problema si sarebbe risolto ad un costo sicuramente minore... ridicoli.
2018-01-12 07:43:49
ma non hanno altro di importante a cui pensare e su cui lavorare ?
2018-01-12 13:24:24
Sono sicuro che l'abruzzese ha votato un pò tutti, compreso il suo corregionale Remo Gaspari Ora è stato folgorato sulla via di Damasco dal Movimento. Domani, chissà...Intanto viene a Roma, si fa un giretto nel tridente e pontifica pontifica...Il suo alter ego, pruflas, ha finito la carica, appena lo ricaricano ricomparirà con una serie di prolisse stramberie.
92
  • 142
QUICKMAP