Torino, porta la figlia a scuola in auto blu: consigliera M5S si autosospende

«Utilizzare un'auto blu per scopi personali, qualunque essi siano è sempre sbagliato». Deborah Montalbano, storica attivista del Movimento 5 Stelle e consigliera comunale torinese, si scusa così per avere utilizzato un'auto blu per prendere la figlia a scuola.

«Per il ruolo che ricopro, per l'impegno che mi sono presa con gli elettori del Movimento 5 Stelle mi sento in dovere - sottolinea - di prendermi la responsabilità dell'accaduto e, quindi, di rassegnare le dimissioni da presidente della IV commissione». «Rimetto ogni decisione definitiva nelle mani del Movimento 5 Stelle - aggiunge la Montalbano - consapevole di voler continuare a svolgere il mio ruolo di consigliera in questa città e per questa Città al fianco delle persone in difficoltà e per dare sempre una voce agli ultimi, coloro che spesso vivono difficoltà senza avere gli strumenti adatti per poterle affrontare». Per il gruppo consiliare M5S quella della Montalbano è «una scelta doverosa e opportuna, coerente con i valori che il Movimento incarna. In attesa che venga chiarita la sua posizione. Dagli errori si cresce e il gruppo consiliare é certo che i singoli e il gruppo stesso cresceranno sempre di più, insieme».
Venerdì 12 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 13-01-2018 19:56

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 51 commenti presenti
2018-01-12 11:46:19
A parte il fatto che poteva pensarci prima, mi chiedo .... questa volontaria sospensione comporta anche la sospensione dello stipendio?
2018-01-12 12:22:21
√Č il ritornello che, in Italia, va per la maggiore. DOPO sono tutti pentiti e dispiaciuti; per la serie "finch√© non mi beccano.....!"
2018-01-12 11:10:27
Le auto blu ormai servono solo a questo. Quando ne passa una con la scorta a sirene spiegate probabilmente stanno andando al mercato a comprare i broccoletti.
2018-01-12 11:30:19
Che l'utilizzo di un'auto blu per scopi personali, qualunque essi siano, è sempre sbagliato lo ha appreso dopo averla usata?
2018-01-12 16:14:16
Notare che ha rassegnato le dimissioni solo da presidente della IV commissione e non da consigliere. Quindi i soldi (nostri!!!) continua a prenderli lo stesso. Aprite gli occhi.
51
  • 650
QUICKMAP