Torino, porta la figlia a scuola in auto blu: consigliera M5S si autosospende

«Utilizzare un'auto blu per scopi personali, qualunque essi siano è sempre sbagliato». Deborah Montalbano, storica attivista del Movimento 5 Stelle e consigliera comunale torinese, si scusa così per avere utilizzato un'auto blu per prendere la figlia a scuola.

«Per il ruolo che ricopro, per l'impegno che mi sono presa con gli elettori del Movimento 5 Stelle mi sento in dovere - sottolinea - di prendermi la responsabilità dell'accaduto e, quindi, di rassegnare le dimissioni da presidente della IV commissione». «Rimetto ogni decisione definitiva nelle mani del Movimento 5 Stelle - aggiunge la Montalbano - consapevole di voler continuare a svolgere il mio ruolo di consigliera in questa città e per questa Città al fianco delle persone in difficoltà e per dare sempre una voce agli ultimi, coloro che spesso vivono difficoltà senza avere gli strumenti adatti per poterle affrontare». Per il gruppo consiliare M5S quella della Montalbano è «una scelta doverosa e opportuna, coerente con i valori che il Movimento incarna. In attesa che venga chiarita la sua posizione. Dagli errori si cresce e il gruppo consiliare é certo che i singoli e il gruppo stesso cresceranno sempre di più, insieme».
Venerdì 12 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 13-01-2018 19:56

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 51 commenti presenti
2018-01-12 17:59:01
E brava la consigliera pentastellata con il motto di onesta' legalita' e baggianate varie poi scopri che non sono diversi dagli altri che loro hanno sempre attaccato con i soliti slogan dando dei ladri e disonesti a tutti quelli diversi da loro Afferma si e' autosospesa dall'incarico ma da presidente della commissione, mica di abbandonare il posto in comune. La poltrona e' comoda e non la mollano mai; Per essere credibile sarebbe il caso di dimettersi da consigliera e dal movimento Altrimenti resta li e prende lo stipendio non dovuto E pensare che questi si dichiarano il nuovo che avanza A parte lei non sarebbe la sola che si dovrebbe dimettere a cominciare dalla sua sindaca e altrettanto dalla giunta capitolina con la sua sindaca
2018-01-12 17:44:23
Ma come mai da qualche anno a questa parte del PD di Renzi non si sente parlare se non per opere buone. C'è da meravigliarsi ?
2018-01-13 10:58:46
grillino?
2018-01-12 17:39:01
ci sono parlamentari che usano l'auto blu con autista per accompagnare la tata a casa. La tata ovviamente è assunta a nero , e il parlamentare è del partito che a parole difende i lavoratori . Tutti sanno ma a tutti va bene. Errori e abusi in entrambe i casi, ma vedo che mentre dal M5S intervengono e chi ha sbagliato deve dare le dimissioni, da altre parti c'è non solo tolleranza, ma anche tanta arroganza nonchè minacce (lei non sa chi sono io ..) quando si fa notare che ci si sta un pochino approfittando. La differenza è lampante. Gli onesti se sbagliano lo riconoscono e fanno un passo indietro, gli altri no. P.S.Storia vera, se mi indicate la possibilità e il modo di denunciare (non l'ho trovata, alto rischio di beccare querele e persecuzioni personali ... ) io serenamente spiffero tutto alle autorità !!!
2018-01-12 18:25:38
dare le dimissioni da presidente della commissione... per le altre dimissioni, quelle serie, quelle vere, dovrà attendere le decisioni dall'alto... ergo rimarrà al suo posto, visto che anche il movimento mette gli indagati nelle liste. non c'è alcuna differenza
51
  • 650
QUICKMAP