Roma, ragazzo sta per buttarsi dal ponte: i passanti fanno una colletta e lo salvano

di Adelaide Pierucci
Un 20enne romano è stato salvato da alcuni passanti mentre tentava di gettarsi da ponte Tazio, su Corso Sempione, in zona Nomentana-Montesacro. Il ragazzo aveva già scavalcato la balaustra e penzolava nel vuoto. «Non ho nemmeno i soldi per pagare le bollette», ha detto disperato, tremando, a chi gli si era avvicinato.

Le persone hanno quindi improvvisato una colletta, raccogliendo un centinaio di euro e consegnandole al ragazzo.

Fra i passanti che lo hanno soccorso c'era anche un operatore della Croce Rossa, che ha allertato i poliziotti della volante. Il giovane è stato portato all'ospedale Sant'Andrea.
Venerdì 12 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 14-01-2018 10:07

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 46 commenti presenti
2018-01-12 12:33:34
Indipendentemente dal gesto riportato nell'articolo... questo è ormai da molti anni un paese che lascia soli i suoi figli
2018-01-12 12:28:47
non trovano i soldi nemmeno i lavoratori dipendenti e i pensionati figuriamoci i disoccupati ...
2018-01-12 12:19:43
E certo ! Lui non √® arrivato coi barconi quindi non ha diritti e pu√≤ anche morire ! Questo paese fa sempre pi√Ļ schifo!
2018-01-12 12:14:44
Invece le bollette per mantenere quasi un milione di africani nullafacenti, rom e quant'altro le paghiamo noi! Il problema è che il ventenne romano non può essere coinsiderato rifugiato politico o richiedente asilo, altrimenti le coop si sarebbero date da fare subito per fornirgli vitto e alloggio, telefonino e paghetta giornaliera. Ma solo perchè sono buoni, mica perchè ci lucrano!
2018-01-12 13:10:59
Sono figli nostri pertanto ad alto rischio, purtroppo per lui no è nato in un paese extracomunitario dove li le risorse si trovano sempre. Ma il 4 marzo ormai è vicino, questi governanti saranno spazzati via senza pietà.
46
  • 4,2 mila
QUICKMAP