Cina, le ragazze preferiscono i fidanzati virtuali: spopola il videogioco sull'amore digitale

Facebook
di Stefania Manservigi
Cosa c’è di meglio di avere un fidanzato in carne e ossa? Averne quattro, magari virtuali. E’ questa la risposta che potrebbero dare milioni di ragazze in Cina che, negli ultimi due mesi, hanno scaricato sul loro smartphone una nuova app “Love and Producer”, un gioco online che consente loro di avere appuntamenti (rigorosamente virtuali) con quattro personaggi inventati.

Il gioco è semplice ma, evidentemente, coinvolgente: la protagonista si cala nel ruolo di una produttrice televisiva che deve salvare la società di produzione del defunto padre dalla bancarotta e, mentre è impegnata a superare prove, si trova a relazionarsi con quattro ragazzi affascinanti, molto diversi tra loro, che sono disposti ad avere una relazione con lei senza pretendere l’esclusiva.

I protagonisti maschili del gioco sono Li Zeyan, giovane amministratore delegato duro fuori ma dal cuore tenero, Xu Mo un brillante scienziato, Bai Qi, un poliziotto capace di far sentire protetta la sua ragazza e il biondo Zhou Qiluo, un’icona del pop, dall’animo dolce e gentile.

Un gioco apparentemente innocuo come tanti, che sta spopolando sempre più in Cina e che sta portando le giovani ragazze coinvolte a immedesimarsi nella protagonista al punto tale da investire nello stesso denaro reale. Secondo le stime di GameLook, un sito web cinese specializzato sui giochi online, il flusso è di quattro milioni di utenti giornalieri, il 90% dei quali sono giovani donne attorno ai venti anni. Numeri, questi, che dovrebbero portare nelle casse di Paper Studio, il gruppo di Suzhou che si cela dietro il successo del videogioco, circa trecento milioni di yuan (47 milioni di dollari) di ricavi solo nel mese di gennaio.

Per capire il grado di coinvolgimento delle giovani giocatrici basti pensare che lo scorso 13 gennaio, in occasione del compleanno di uno dei personaggi maschili del videogioco, un gruppo di fidanzate ha pagato circa 39mila dollari (reali), per fare gli auguri al loro innamorato attraverso un banner digitale su un grattacielo di Shenzhen, vicino ad Hong Kong.

La popolarità del gioco non è passata inosservata, e ha scatenato qualche polemica. Sul sito Jiemian, un editorialista ha infatti sottolineato come la dinamica che emerge rifletta un atteggiamento errato nei confronti degli appuntamenti tra uomini e donne nella vita reale e come "la semplificazione, il consumismo e l'ipocrisia radicati in questi simulatori di appuntamenti” siano in realtà “un prodotto della mancanza di amore di questa epoca".
Luned├Č 12 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 22:25

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-02-13 14:10:51
Il nostro e' un paese da operetta... ma anche qualcun altro non scherza :-D
1
  • 99
QUICKMAP