Bologna, bimbo muore ferito dal vetro della finestra: chiesta imputazione coatta per tecnico Acer

Il gip di Bologna Grazia Nart ha chiesto l'imputazione coatta per il tecnico Acer accusato di omicidio colposo per la morte del piccolo Alessandro do Rosario, avvenuta il 5 agosto del 2016 dopo che il bambino di 9 anni si era ferito con il vetro di una portafinestra di un appartamento Acer (l'istituto case popolari) a Bologna, in via Benini.

La Procura aveva chiesto l'archiviazione per il tecnico 43enne, così come per la madre del bambino, accusata di
omicidio colposo e abbandono di minore, e per la sorella, indagata per abbandono di minore. Nel loro caso, la richiesta è stata accolta dal gip. Inoltre il giudice, nel respingere l'archiviazione per il tecnico, ha chiesto alla Procura di «individuare altri soggetti eventualmente responsabili per Acer, Acer Promos e il Comune di Bologna» in ordine al reato di omicidio colposo.

Il bimbo, originario di Capo Verde, si era ferito dando un calcio alla finestra per tentare li liberare il nipotino di 3
anni, rimasto intrappolato in balcone, mentre i due erano soli in casa visto che la madre, 44 anni, e la sorella (la mamma del bambino più piccolo), 25 anni, erano uscite pochi minuti per fare la spesa.
Lunedì 12 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 13-02-2018 19:21

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 21 commenti presenti
2018-02-13 10:49:38
gli diamo la casa e finiamo pure in galera ?? mah...
2018-02-13 09:54:19
La richiesta del gip per il tecnico Acer mi lascia esterefatto. Quale responsbilità si può mai attribuirgli?
2018-02-13 08:36:56
Qui stiamo alla frutta, questi lasciano i figli soli in casa per fare la spesa e il giudice se la prende con il tecnico... La spesa non è un urgenza, poteva andare un genitore solo, oppure portare il bambino con loro.
2018-02-13 08:13:10
Non fa una piega: se un gioielliere italiano viene incriminato perche' spara ad una rapinatore albanese e' giusto che un tecnico acer italiano venga incriminato perche' una madre brasileira lascia soli in casa il figlio di 9 anni con il nipote di tre. Quello che e' giusto e' giusto.
2018-02-13 08:27:18
Chiedere l'imputazione della madre, che lascia due bambini molto piccoli da soli in casa. Il bambino ha dato un calcio al vetro per liberare il fratellino rimasto incastrato. Fratellino che non sarebbe rimasto incastrato se non fosse stato lasciato da solo.
21
  • 29
QUICKMAP