Formia, ai Criptoportici anteprima
nazionale della compagnia Costellazione
con "Il fiero pasto"

La regista Roberta Costantini
di Sandro Gionti
Nell’ambito del suo progetto “Archeologia dell’Inferno”, spettacoli teatrali su canti dell’Inferno di Dante nei siti archeologici di Formia, la compagnia teatrale Costellazione, dopo il rilevante successo di “Motel Inferno” e i riconoscimenti in importanti festival italiani ed esteri, presenta oggi 12 agosto e domani, in anteprima nazionale, “Il fiero pasto”, nello splendido complesso dei Criptoportici della Villa comunale, antico deposito di anfore vinarie risalente al I sec. a.C. e composto da stanze con volta a tutto sesto. Un “corto” itinerante no-stop, dalle 19 alle 24, con ingressi di 15 persone ogni 30 minuti. Il sito archeologico ospiterà dunque una delle più note storie dantesche, quella che narra del conte Ugolino, della sua prigionia nella torre della Muda, della morte sua e dei figli innocenti. L’ambientazione, surreale e drammatica, riprende alcune figure celebri del mito e dell’attualità, per fonderle in una moderna esperienza culturale, artistica e archeologica, in un percorso dove lo spettatore è a sua volta un viandante tra le arti. Non di mera lettura si tratta ma di “corto teatrale” in cui tre registi (Roberta Costantini, Marco Marino e Roberto Costantini) e 20 attori faranno spettacolo delle idee e della filosofia dantesche, esaltandone l’innata musicalità con corali e assoli, vocali e coreografici.
 
Sabato 12 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:14

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP