L'operazione "Big Rock" tocca anche Fondi: preso 29enne albanese ricercato per traffico di droga

di Barbara Savodini
FONDI - Si nascondeva a Fondi forse dal giorno in cui è scattato il blitz a Perugia Ferdinand Xhura, 29enne di nazionalità albanese sul quale gravava dallo scorso 18 gennaio un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Il giovane, secondo la Direzione distrettuale antimafia facente parte di un’associazione per delinquere finalizzata al traffico di ingenti quantità di droga, è riuscito a eludere i controlli di carabinieri e polizia per oltre un mese fino a quando ieri è stato preso in via Benedetto Terenzio.

Un’arteria, quest’ultima, tutt’altro che anonima a Fondi e più volte attenzionata dalle forze dell’ordine per la presenza di pusher, piccoli consumatori di stupefacenti e veri e propri tossicodipendenti così come i vicini vicoli del centro storico. Il giorno del blitz che aveva dato il via a “Big Rock”, come è stata denominata l’operazione dalla Dda, il 29enne non si era fatto trovare e da allora le forze dell’ordine lo stavano cercando incenssantemente. Ieri i militari del Norm di Terracina, coordinati dal capitano Felice Egidio, hanno sorpreso il ragazzo proprio dove pensavano che lo avrebbero trovato, nella zona dello spaccio a Fondi.

L’arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Latina in attesa dell’interrogatorio di garanzia. Ulteriori indagini sono ora finalizzate a individuare eventuali complici, forse altri giovani albanesi residenti in città.
Marted├Č 14 Febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: 18:48

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP