Latina, piscina comunale scoperta chiusa da un anno: la Antares annuncia vie legali

Le piscine comunali (foto dal profilo FB Antares Nuoto)
di Andrea Apruzzese
L’Antares Nuoto Latina annuncia vie legali per risolvere il problema della piscina comunale open del capoluogo, chiusa dal 1 ottobre 2016. In una lettera aperta pubblicata sulla pagina FB della società sportiva, il presidente, Bruno Davoli, definisce «insostenibile» la situazione, con la squadra costretta a emigrare per il campionato. Davoli ricorda che, insieme alle altre società utilizzatrici dell’impianto, anche la Antares ha «accettato tutte le condizioni e i vincoli imposti dal Comune», ma che «non arrivano risposte dal sindaco». «A questo punto prima di impegnarci a rifirmare qualsiasi documento sui nuovi conteggi e quote di copertura dei costi della 33 x 31 è intenzione dell’Antares procedere per vie legali e chiedere massima trasparenza con un accesso agli Atti Amministrativi, come previsto dalla legge. Vogliamo chiarezza, risposte  e verifiche concrete su quello che è l’unico contatore e quindi l’unica bolletta del gas che arriva al Comune, relativa alle caldaie che servono tutto il complesso del Palazzetto. Sapremo finalmente quale sia la stima del costo reale della piscina Open, della Vasca coperta e dulcis in fundo del Palabianchini. Per il quale ovviamente le società utilizzatrici versano un affitto al Comune omnicomprensivo di tutte le utenze».
Lunedì 13 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 15:45

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP