Violazioni al fermo pesca scoperte tra Formia e Gaeta, multe per 18.000 euro

Guardia costiera di Gaeta
di Antonello Fronzuto
Sanzioni per 18.000 euro sono state elevata dalla capitaneria di porto di Gaeta per la violazione del fermo pesca. I guardacoste del comandante Andrea Vaiardi hanno sequestrato un centinaio di esemplari di tonno rosso, di misura inferiore ai 115 centimetri, lunghezza minima prevista dalla legge a tutela del ripopolamento della specie. A Gaeta è stato sorpreso un pescatore sportivo di 54 anni. Si accingeva a sbarcare ben 48 tonni giovani, di soli 35 centimetri per un valore commerciale intorno ai 1.000 euro. In base alla nuova normativa all'uomo è stata comminata una multa di 8.000 euro. Un secondo pescatore, 39 anni, sempre di Gaeta, è stato sorpreso invece in navigazione a largo di Punta Stendardo con 15 tonni. A lui è stata applicata una sanzione di 2.000 euro. Multa da 8.000 euro anche per un formiano di 63 anni, sorpreso al Molo Azzurra con il prodotto già privo delle viscere occultato in un contenitore. 
Mercoled├Č 11 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 15:42

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-10-11 23:34:40
Vola vola indovinello: chi lo mangia il pesce bello?
1
  • 641
QUICKMAP