Miss Miriam, la napoletana che sfida le più belle del mondo

di Ughetta Di Carlo
Bellezza, solidarietà ed eleganza. I preziosi abiti di Renato Balestra hanno reso hollywoodiana la magica serata che ha eletto, a Roma, Miss Universo Italia 2017. La reginetta di bellezza italiana che parteciperà alle selezioni di Miss Universo, il prossimo 26 novembre, a Las Vegas, si chiama Maria Polverino e viene da Napoli. Il teatro 8 degli Studios di Via Tiburtina ha ospitato le 22 giovani ragazze in gara, provenienti da tutta Italia, tra balli, esibizioni (sul palco anche Numa Palmer e il celeberrimo chitarrista, produttore e compositore Phil Palmer) e una sfilata all’insegna dell’Alta Moda, grazie al prezioso contributo di Balestra. Lo stilista, oltre a giudicare le Miss, le ha vestite per un’ultima uscita mozzafiato. Le ragazze si sono sfidate dimostrando consapevolezza dei loro valori morali. Mission chiara a tutti grazie alla partnership dell’evento con il Telefono Rosa che ha accettato l’invito degli organizzatori, Daniele Taddei e Edward Walson, perché, “ora più che mai bisogna difendere la dignità delle donne, incoraggiarle a denunciare e fare sapere loro che non sono sole” - ha dichiarato la presidente della Onlus Gabriella Moscatelli.
 

In giuria, per eleggere la ragazza più adatta a confrontarsi con i canoni della bellezza universale, diversi nomi noti, tra cui il Premio Oscar (per la scenografia di “Camera con Vista”) Gianni Quaranta che ha sottolineato che “una donna bella deve essere anche intelligente”. Non è stato facile per i giurati consegnare la fascia di Miss Universo Italia, perché Las Vegas è un palcoscenico difficile con donne che vanno dal metro e 80 in su. Ad aggiudicarsi il titolo, dopo un’attenta selezione e un colloquio privato con i giudici per capire meglio aspirazioni e intelligenza di ognuna di loro, è stata la napoletana Maria Polverino, 25 anni e 1,75cm, che sebbene al di sotto dell’altezza richiesta, detiene un bel po’ di requisiti: portamento, determinazione, eleganza e fotogenia (non a caso si è portata a casa anche la fascia dedicata a questa categoria). Considerata un volto da cinema, sarà già stata notata da qualcuno per aver recitato nella serie TV “Gomorra”. E la ragazza ha anche cultura, infatti, ha risposto correttamente ad una domanda che il presidente degli Studios le ha fatto su Michelangelo (chiodo fisso di Daniele Taddei ora che sta collaborando alla realizzazione del film sulla vita dell’artista che uscirà prossimamente con la regia di Konchalovsky).
 

Un’altra fascia quella di Miss Eleganza è andata alla foggiana dal fisico perfetto e lineamenti del viso molto marcati, Valentina Colecchi, che ha recitato nel cortometraggio “L’amore non ha età” con Michele Placido.
La serata ha avuto il suo momento topico con l’uscita finale delle ragazze: gran soiree con gli abiti disegnati e realizzati per l’occasione da Balestra che hanno incantato tutti e hanno trasformato in star hollywoodiane le giovani Miss, che fino a quel momento si erano presentate acqua e sapone e vestite con i loro abiti per mostrare la loro personalità e in bikini per mettere a nudo le curve, senza più chance di poter nascondere i difetti. La collezione si è fatta notare per i tessuti pregiati, la perfezione sartoriale e i colori particolari. Il bianco candido delle nuvole, il celeste, il nero, il glicine, il rosa cipria, oltre al classico "Blu Balestra". Modelli di luce pura dove l’eleganza è espressa dall’essenzialità e dall’armonia e sono arricchiti da ricami ricercati con pietre e svaroswki. Sete, chiffon, raso in seta, e nuvole di tulle sono impreziosite da ricami effetto rugiada. L'abito nero in tulle con dettagli lucenti in argento è un abbagliante preludio alla estrema raffinatezza.

E per chi ama osare c’è stato anche un nude look da capogiro con un’ unica nota stonata: lo slip che si intravedeva, per una volta sarebbe stato meglio non indossarlo, nessuno ci avrebbe fatto caso! Ora non ci resta che sperare, come ha dichiarato Walson, il presidente di Miss Universo Italia, nonché noto produttore cinematografico internazionale, che vinca l’Italia. Sarà dura, ma ci auguriamo che a Las Vegas si faccia sentire tutto il fascino italiano, la miss con tanto di abito firmato Balestra!   
 
 
 
Lunedì 30 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 20:41

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 158
QUICKMAP