Il Gran Ballo Viennese in scena a Roma: abiti da sogno per le 20 debuttanti

di Valentina Venturi
Sono tutti firmati Renato Balestra i venti abiti indossati dalle altrettante debuttanti dell'11/ma edizione del Gran Ballo Viennese, in programma sabato 11 novembre all'Acquario Romano. Candidi vestiti in cady di seta con gonne svasate e corpetti in tulle drappeggiato, decorati su una sola spalla da una cascata di petali nel colore blu Balestra, tonalità da sempre identificativa della maison romana. 
 

Gli elementi sono quindi quelli della favola: una bella fanciulla in abito da sogno, un cavaliere in alta uniforme (gli Atleti Gruppi Sportivi della Polizia di Stato Fiamme Oro), un salone in cui danzare sulle note dell'orchestra giovanile Pueri Symphonici diretta dal maestro Lorenzo Lupi tra due ali di folla che osserva incantata. A condurre l'evento c'è Veronica Maya.

Le ragazze hanno un'età compresa tra i 15 e i 24 anni e provengono da diverse regioni italiane come Lazio, Campania, Abruzzo, Basilicata, Puglia, Piemonte, Emilia Romagna, Sicilia e Toscana. A ricevere quest'anno il Premio Vindobona - assegnato in ogni edizione del ballo ad artisti - è Beatrice Maria Vio «per essere un grande esempio di forza, coraggio e determinazione per le nuove generazioni riuscendo a trasmettere entusiasmo per la vita, per lo sport ma anche il piacere di essere donna». Ideatrice e direttore artistico dell'evento è Elvia Venosa. ‚Äč
 
Sabato 11 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 16:49

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 46
QUICKMAP