Questo inverno giocate con la testa: acconciature, tagli, trecce e sfumature

di Ughetta Di Carlo
Non sapete come portare i capelli durante questo lungo inverno, ormai alle porte?
Potrete fare un po’ come vi pare: molto vaporose e bon ton, oppure rilassatevi e lasciateli naturali, con onde appena accennate per look che riportano al mood hippie anni ‘70 o alla noncuranza dei ‘90.
Le acconciature vi aiuteranno. La treccia vi risolverà molte occasioni: potrete giocare con treccine afro attaccate alla radice, poi raccolte in una coda che lascia sciolte le lunghezze, oppure trecce più semplici appena accennate magari appoggiate su una spalla. Potrete usarle per poi scioglierle e ottenere quel movimento un po’ estivo un po’ wild, come si è visto per le modelle di Fendi. Lo stesso vale per i mossi naturali con il piglio rock del ciuffo rovesciato presentato da Saint Laurent e Louis Vuitton, ma anche le soluzioni wavy di Jeremy Scott, Dries Van Noten, Isabel Marant, Etro.
 

Maxi waves da Dior, fermate dal baschetto di pelle, e le beach waves bon ton di Max Mara. E ancora uno styling effetto “stropicciato” con molta mousse acconciante matt, tipica degli anni ’90 come presentato da Marni, Alexander Wang e Versace. Niente male anche la chioma effetto bagnato, e non manca una versione più portabile semi wet, con ciuffi spalmati indietro di lato e le lunghezze lasciate naturali, a onde soffici sul retro, come avvistato da Giambattista Valli, Sportmax, Moncler, Mugler. E poi gli hirstyle minimali, puliti e a volume zero: capelli raccolti indietro con la fronte scoperta e coda o chignon nascoste sul retro, per mettere in mostra i lineamenti.
 
Le lunghezze medio-corte sono le più desiderate, ma c’è chi al lungo non può rinunciare.
L’azzardo di stagione è il “bowl cut“: il cosiddetto taglio a scodella proposto da Alexander Wang su ispirazione del celebre taglio di Linda Evangelista nei fatidici anni ‘90. E proprio in questi giorni, alla New York Fashion Week, Tom Ford ha voluto tagli corti per presentare la collezione Spring/Summer 2018,. Così Gigi Adid e Kendal Jenner lo hanno accontentato “per finta” grazie all’hair guru Orlando Pita che ha attorcigliato le lunghezze, nascondendole e fissando il tutto con quantità libera di lacca.
Moschino ha lanciato il mini bob voluminoso di Twiggy. Ma va benissimo anche il bob più tradizionale che continua ad essere protagonista: sulle spalle, poco più poco meno, portato con la riga al centro, oppure con la frangetta come la protagonista di “Atomic Blond” interpretata da una biondissima e sexy Charlize Theron.
 
Ecco appunto i colori: il biondo è sempre amato e non tradisce mai così come ha fatto da padrone pure al Festival di Venezia con la mitica Michelle Pfeiffer e la più giovane e acclamata Jennifer Lawerence. Una con un long bob e nuance di biondo più mielato, l’altra con un caschetto più movimentato e chiaro. Si consiglia di giocare con le sfumature di biondo, illuminando la chioma che però dovrebbe rispettare il colore naturale. Sarà per questo che il caramello è molto in voga: il castano sta bene a tutte basta scegliere il tono giusto per l’incarnato. Castano medio dai riflessi dorati: nella versione chiara è da preferire su bionde naturali, nella versione scura per le carnagioni olivastre. E poi c’è il castano cioccolato Intenso e caldo, ha un effetto naturale ed è l’ideale se si amano le ombreggiature. Infine il castano-nero tanto amato da Kendall: è così scuro da sembrare nero, ma non è per tutte!
 
Il rosa lascia il passo alla follia di ciocche rosso fuoco, arancio, giallo fluo e blu elettrico, questo il trend lanciato in passerella da Versace e da Issey Miyake che ha trasformato una maxi ciocca di capelli in una sorta di foulard trompe-l’oeil, vaporizzata di colore spray. E che dire del bicolore: biondo miele e rosso tiziano che ha sfilato da Ashley Williams.

 
Mercoled├Č 13 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 14-09-2017 13:46

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP