Estate a quadretti, il trend gingham imperversa (anche tra le star)

di Laura Bolasco
Per chi dei fiori ne ha avuto abbastanza e lo stile baiadera lo riserva alla Costiera, un nuovo imperdibile trend sta varcando le strade cittadine e presto anche le ante del nostro armadio: la fantasia gingham. Il quadretto vichy, tipico e rappresentativo della moda anni 50, è esploso, con grande gioia delle nostalgiche, su gonne longuette, camicie off the shoulder ed estivissimi abitini a trapezio.
 
 


I designer più affermati hanno lanciato questa nuova tendenza dal sapore retrò e le celebrity l’anno accolta con non poco entusiasmo, indossandola oltre l’occasione di un pic-nic e sfoggiandola a première ed eventi mondani, confermandone l’elegante mood bon-ton d’ispirazione francese.
Da Londra a New York, il sintomatico quadretto è stato avvistato su top e attrici senza colpo ferire: l’influencer Alexa Chung non rinuncia ad un paio di pantaloni in stile Hepburn, la modella Kendall Jenner ha fatto del completo con crop top il best seller della sua linea di abbigliamento e la fashion icon per eccellenza Sarah Jessica Parker sceglie la camicia gingham per un look casual chic adatto a Central Park come ad un giro di shopping sulla quinta strada.
Il micro check oltre ad essere personalizzabile attraverso il connubio con blazer e capi basici che lo rendono adatto anche all’ufficio, si sposa perfettamente con l’inclinazione hippie di cui ormai siamo affezionate sostenitrici. Quadretti rossi, neri, rosa e bluette su maniche a campana, bluse strette in un nodo e salopette taglio palazzo. E ancora volant e balze, su costumi, mini shorts e gonne lunghezza maxi: sfidiamo chiunque a non innamorarsene.
 
 
Marted├Č 9 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento: 17:42

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 15
QUICKMAP