I vescovi brasiliani: aprire ai preti sposati

di Franca Giansoldati
CITTÀ DEL VATICANO Nella pila di dossier che ingombrano la scrivania di Papa Francesco a Santa Marta, giace una proposta talmente innovativa da essere potenzialmente foriera di altri grattacapi per il pontificato. Si tratta della questione dei preti sposati. Stavolta, per come si stanno mettendo le cose, il tema tabù sembra davvero destinato ad entrare nell’agenda sinodale del 2019. Tutti i vescovi della regione Panamazzonica sono stati convocati a Roma per discutere e individuare «nuove strade per...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 2 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 03-11-2017 07:41

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2017-11-02 19:29:06
con la crisi non si butta niente.
2017-11-02 17:06:29
Non sarebbe una cattiva idea, si abbatterebbe se non addirittura debellerebbe la pedofilia interna alla chiesa cattolica
2017-11-11 00:34:25
I pedofili e i preti 'zozzoni' ci saranno sempre anche se gli dessero tre mogli come ai musulmani
2017-11-02 14:21:39
Frateli il matrimonio rimane bandito dalla Chiesa Santa Apostolica Romana, clò però non toglie che io sia simbolicamente sposato con quel sant’uomo di Soros...
2017-11-02 11:19:26
"aprire ai preti sposati" (!) Il problema è che se si accettano i preti sposati il club "boldrini & co." comincerà a lamentarsi che anche le suore hanno diritto ad avere una famiglia e ... (questa volta) potrebbe avere anche ragione. In conclusione è la stessa "idea" di religione spirituale (che non ha niente a che fare con il codice civile e penale) che dovrebbe essere messa in discussione.
8
  • 108
QUICKMAP