Genova, cede controsoffitto in centro di accoglienza: feriti 7 migranti

Sette migranti richiedenti asilo sono rimasti feriti a causa del crollo di un controsoffitto di un centro di accoglienza gestito da una cooperativa ricavato al primo piano di un appartamento di via Sampierdarena, nel ponente di Genova. Il più grave è stato soccorso sotto i calcinacci dai pompieri e dai medici del 118 e trasferito in codice rosso all'ospedale Galliera: non sarebbe in pericolo di vita. Gli altri sei migranti invece sono stati trasferiti al pronto soccorso in codice verde e giallo oltre che al Galliera anche negli ospedali Evangelico di Voltri e Villa Scassi di Sampierdarena. Il crollo è avvenuto nel salotto del centro di accoglienza mentre i migranti guardavano la tv.

Non hanno riportato ferite invece altri due migranti, di nazionalità nigeriana, poi accompagnati in un hotel dagli assistenti sociali del Comune di Genova. Sul posto sono giunti anche il sindaco Marco Bucci e il consigliere con delega alla Protezione Civile del Comume di Genova che si è poi recato a fare visita al ferito più grave. Le indagini sulle cause del crollo sono state avviate dai vigili del fuoco intervenuti con due squadre. Il centro di accoglienza, gestito dalla cooperativa Saba, anche se dal primo sopralluogo svolto dai pompieri non presenterebbe cedimenti strutturali è stato posto sotto sequestro. Da alcune indiscrezioni pare che l'appartamento fosse stato ristrutturato di recente.


 
Giovedì 11 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 19:13

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2018-01-11 16:34:45
Risponda la Cooperativa. I soldi li prendono già abbastanza dallo Stato, anzi da Noi cittadini. Dispiace vedere questo grande interessamento che le Cooperative hanno per i migranti, mentre ci sono milioni di italiani che muoiono lettertalmente di fame.
2018-01-11 16:12:25
I nostri governanti hanno preso soldi dagli arabi non c'e altra spiegazione
2018-01-11 12:20:04
Adesso gli spetteranno, oltre al risarcimento, anche la pensione di invalidità. Ma quando finirà questa storia, con tutti questi stranieri che entrano abusivamente in Italia e che non hanno nessuna prospettiva se non delinquere? Governanti ignavi che non vogliono rendersi conto verso quale deriva stanno portando l'Italia.
2018-01-11 09:36:40
Un "centro di accoglienza" organizzato da una non bene identificata cooperativa all'interno di un appartamento.....Cede il soffitto mentre giovani e nerboruti africani guardano la tv...il tutto a spese della fiscalità generale nel paese Italia nell'anno di grazia 2018. Definire surreale la vicenda è il minimo.Spero in un cambio di direzione subito dopo le prossime consultazioni elettorali.
2018-01-11 09:34:10
Lavori fatti in fretta e furia per poter lucrare sull' accoglienza ai richiedenti asilo. Chissà quanti ce ne stavano in quel locale...che nnagari non era neanche agibile, vogliamo scommettere?
9
  • 121
QUICKMAP