Genova, «studia troppo poco»: il Tar nega il permesso di soggiorno a universitario straniero fuori corso

Non si è applicato con serietà nello studio. Per questo motivo, il Tar della Liguria ha considerato «legittimo» negare il permesso di soggiorno a uno studente universitario straniero, rimasto fuori corso per quattro anni, anche se gli mancano solo tre esami per arrivare alla laurea. I giudici hanno infatti respinto il ricorso del giovane, un ragazzo cinese, iscritto al corso di Scienze dell'architettura a Genova.

La Questura aveva negato il rinnovo del permesso all'universitario per il superamento del limite di tre anni di rinnovi oltre la durata del corso di studi. Il ricorrente sosteneva però di essere prossimo al conseguimento della laurea e di avere avuto problemi di salute che gli avevano impedito di sostenere gli esami. «Superare i limiti della normativa per i rinnovi, sulla base di giustificazioni individualizzate, determinerebbe una situazione di incertezza contraria allo spirito della norma - spiega il Tar nella sentenza - che si risolverebbe in un incentivo in favore di chi non assume con sufficiente serietà il proprio impegno di studio».
Martedì 14 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 22:32

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-11-15 10:11:06
Che vuole, è solo malato! mica gay come il nigeriano dell'altro articolo
2017-11-15 07:50:27
Punito perche` cinese. Fosse stato africano, la Boldra starebbe gia` in piazza da giorni.
2017-11-15 01:45:31
Fosse stato nigeriano o magrebino gli avrebbero dato cittadinanza, laurea ad honorem, casa gratis e pensione...
3
  • 132
QUICKMAP