L'infettivologo: «L'epidemia va avanti ma con l'inverno finirà»

di Marco Ventura
Blocco parziale e temporaneo delle donazioni di sangue per 1 milione e 200mila romani. «Misura corretta e necessaria» la definisce Massimo Andreoni, direttore di Malattie infettive al Policlinico Tor Vergata. «Due le ragioni principali. La prima: questa malattia determina la circolazione del virus nel sangue, quello prelevato da donatore con viremia in atto può essere contagiante per chi lo riceve. Il virus rimane nel sangue per alcuni giorni prima che la malattia si manifesti, e 5-6 durante la malattia...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 14 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 10:10
QUICKMAP