seguici su Facebook Twitter Google+ RSS
Giovedì 24 Aprile - agg.11:46
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo
Primo Piano

Napoli, rapina finisce in tragedia a Posillipo
muoiono due giovani di 18 e 16 anni

Dramma durante la notte. Le vittime sarebbero state investite dalla coppia rapinata

PER APPROFONDIRE tagnapoli, incidente, via posillipo

NAPOLI - Due giovani rapinatori sono morti, la scorsa notte, in un incidente mortale avvenuto in via Posillipo, a Napoli. Si tratta di Alessandro Riccio, 18 anni, e di Emanuele Sacarallo, 16 anni, uscito nel mese di giugno da un istituto di pena.

La rapina, la fuga e l'impatto. L'esatta dinamica dell'incidente non è ancora chiara. Questi i fatti finora accertati dalla polizia municipale e dai carabinieri. Il tutto è avvenuto questa notte alle 2.40 a Posilipo. Una coppia di fidanzati - residente in provincia di Napoli - è appartata in una Smart nei pressi del parco Virgiliano quando quattro rapinatori - a bordo di due scooter - rubano l'iPhone alla ragazza. Dopo aver messo a segno il colpo i ladri si danno alla fuga. Pochi minuti dopo - per motivi ancora non chiari - la coppia rapinata e i rapinatori si "ritrovano" in via Posillipo (a poca distanza da Palazzo donn'Anna). È questo il punto esatto dove si consuma la tragedia.

Le possibili ricostruzioni sono due. Secondo la prima i due rapinatori si schiantano con lo scooter contro un palazzo per fuggire dalla vista dei due ragazzi rapinati, morendo nell'impatto. Secondo la seconda ipotesi, invece, le due vittime a bordo della Smart sarebbero state nuovamente prese di mira dai rapinatori: a questo punto non si esclude che il ragazzo alla guida dell'autovettura possa aver investito la coppia di rapinatori, uccidendoli. Secondo alcuni testimoni, infatti, la Smart avrebbe investito lo scooter scaraventandolo in curva. L'auto inseguiva il mezzo a due ruote a forte velocità; al momento del contatto, lo scooter è volato contro il muro di un palazzo. I corpi dei ragazzi - secondo la ricostruzione dei testimoni - sono stati sbalzati a circa una decina di metri dal palazzo.
Entrambe le ricostruzioni sono al vaglio degli investigatori. Il conducente della vettura, poco dopo l'incidente ha incrociato una pattuglia dei carabinieri in via Petrarca e ha chiesto l'intervento dei militari raccontando sotto choc quanto accaduto. Una sola delle vittime aveva i documenti di riconoscimento. Le persone che erano in sella al secondo scooter, al momento, non sono state ancora ritracciate.

Le indagini. Sul posto è giunta la polizia municipale che sta lavorando per stabilire, con precisione, la dinamica dell'accaduto. Gli agenti stanno visionando anche le immagini di alcuni impianti di videosorveglianza installati nella zona. Gli investigatori stanno ascoltando ancora l'uomo che la scorsa notte si trovava alla guida della macchina che ha travolto i due giovani in sella ad uno scooter. Ma polizia municipale e carabinieri vogliono anche accertare cosa facessero in giro i due ragazzi in piena notte, considerato che vivevano nella zona del Quartieri Spagnoli e quindi lontano dal luogo dell'incidente.

Sabato 10 Agosto 2013 - 12:08
Ultimo aggiornamento: -
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
EDIZIONI LOCALI
Teramo, rientra l'allarme gas ma ora indaga la Magistratura
TERAMO - Rientrata nel Comune di Teramo, con la chiusura del Centro...
GUARDA TUTTE LE NEWS DELL' ABRUZZO
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Statali, obbligo di mobilità e assunzioni mirate

Approvato il decreto sull'Irpef, Matteo Renzi si prepara ad affrontare la nuova tappa del suo...

Lavoro, ok della Camera al decreto. Sì di Ncd: ma al Senato va cambiato

La Camera ha votato la fiducia al governo sul decreto lavoro con 344 sì e 184 no. Ora il provvedimento...

Fiorello-Vespa, velenosa lite su Twitter. Poi la pace. «Love Bruno»

Botta e risposta, con pace finale, su Twitter tra Rosario Fiorello e Bruno Vespa.

Petizione contro il programma di Belen Lei replica: «Bimba, cambia canale»

Un lungo post su Facebook per una replica che, sintetizzata, suona più o meno così:...

CASA
Pensioni nel 2014, cresce l'età delle donne
Si allontana il congedo. Nel 2017 pareggio anagrafico tra i due sessi
Case sfitte, quando e perché si paga l'Irpef
La tassa è dovuta per alloggi vuoti nella città di residenza
L'elenco aggiornato delle spese detraibili
Dagli interessi per il mutuo ai ticket sanitari, le spese che si possono...
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
© 2012 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009