Rigopiano, le autopsie: morti per ipotermia, asfissia e traumi

Il pm Cristina Tedeschini
Casi di esclusivo schiacciamento, con morti istantanee, e per altri concorrenza di cause, tra quali ipotermia e asfissia. Sono questi, fin qui, i motivi delle morti delle sei persone sottoposte ad autopsia. Finora sono state effettuati 6 esami autoptici e altri 6 sono in programma: non è stato riscontrato alcun caso di decesso per sola ipotermia. Lo ha detto il pm Cristina Tedeschini precisando che «al momento non ci sono indagati».
 
 

Il pm ha confermato che in giornata sono state effettuate «acquisizioni importanti» di materiale utile alle indagini. «Sulla base delle informazioni in mio possesso, l'hotel era in possesso di tutte le autorizzazioni», ha proseguito facendo il punto sull'inchiesta per disastro colposo e omicidio plurimo colposo. «Le telefonate registrate sono state acquisite, io le ho ascoltate e mi sembra evidente che ci siano state incomprensioni relative alle richieste di aiuto lanciate da Giampiero Parete e Quintino Marcella il 18 gennaio». 

«I bollettini Meteomont sono stati regolarmente redatti, trasmessi e ricevuti dai destinatari istituzionali. Questo è un fatto certo». Questo è un punto importante per l'inchiesta, per capire quali soggetti istituzionali abbiano effettivamente ricevuto per tempo, il 18 gennaio scorso, il bollettino che indicava un rischio valanghe 4 in una scala da 0 a 5.​

«La situazione complessiva, percepita dagli ospiti dell'hotel il 18 gennaio, era sicuramente di criticità, sia in mattinata sia, soprattutto, nel pomeriggio e c'era una diffusa volontà di lasciare l'albergo», ha detto il pm rispondendo ad una domanda sulle prime testimonianze dei sopravvissuti. «Anche nella giornata precedente - ha proseguito Tedeschini - altre criticità erano state segnalate dal gestore dell'hotel, ma erano di altro tipo, ad esempio relative alla mancanza si gasolio e a problemi di viabilità».
Mercoledì 25 Gennaio 2017 - Ultimo aggiornamento: 26-01-2017 12:36

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2017-01-26 13:05:15
Ti crolla mezza montagna addosso con annesso albergo, trovano le persone sotto metri di neve e calcinacci e serve pure l'autopsia per capire perchè sono morti? Certe procedure proprio non le comprendo...
2017-01-26 09:20:01
Autopsie....... saranno di "stato"?? Ovvero con valutazioni tali da assolvere i ritardi dei soccorsi (dovuti da molteplici fattori tra cui, ad esempio, dallo stress della dirigente......)
2017-01-26 08:14:50
- La Procura di Pescara sta cercando di ingarbugliare e fuorviare l'inchiesta, escludendo dal reato i responsabili del mancato soccorso che pensavano fosse una burla senza accertarlo ! Bene ai famigliari non resta che avere un Perito di parte al momento dell'esame autoptico !
2017-01-25 20:02:02
E' fin troppo evidente la partigianeria del Procuratore Cristina Tedeschini per depistare le indagini lasciando fuori dai reati commessi la Funzionaria della Prefettura a capo del Css , tutelata anche dall'omissis della sua identità che tutti oramai conoscono ma che non possono divulgare !
4
  • 559
QUICKMAP