Scoperto magma sotto l'Appennino meridionale: «Nuova causa di terremoti di forte magnitudo»

Sotto l'Appennino meridionale, in profondità, esiste una sorgente di magma che può generare terremoti «di magnitudo significativa» e più profondi rispetto a quelli finora registrati nell'area. La scoperta, pubblicata sulla rivista Science Advances, è dell'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) e dal del Dipartimento di Fisica e Geologia dell'Università di Perugia.

La sorgente di magma è stata scoperta nell'area del Sannio-Matese. «Nella parte più profonda sotto la crosta terrestre ci sono processi di fusione che producono magma. Questo risale verso la superficie, fermandosi alla profondità compresa fra 15 e 25 chilometri», ha detto all'ANSA Guido Ventura, dell'Ingv, coordinatore della ricerca con Francesca Di Luccio (Ingv). La sorgente di magma, ha aggiunto, «provoca la fuoriuscita di CO2 di origine profonda e può provocare terremoti». L'indizio che ha portato a scoprirla è stata la sequenza sismica anomala avvenuta nel Sannio-Matese tra la fine del 2013 e l'inizio del 2014, con sismi di magnitudo massima 5.

«Abbiamo scoperto che questi terremoti sono stati innescati da una risalita di magma nella crosta tra 15 e 25 chilometri di profondità», ha osservato Di Luccio. L'anomalia era legata sia alla profondità, maggiore rispetto a quella dei terremoti tipici dell'area e compresa fra 10 e 15 chilometri, sia alle forme d'onda degli eventi più importanti, simili a quelle dei terremoti in aree vulcaniche.
Martedì 9 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 10-01-2018 19:06

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 20 commenti presenti
2018-01-09 19:30:45
Quando la fiducia √® ZERO. Con i politicanti che abbiamo di sicuro qualcuno si chieder√†: " Magma? Ma adesso cos'√® questo magma?" Mentre altri :" Siamo pronti per la gara d'appalto per la costruzione di case antisismiche!" E gi√Ļ un paio di "botti" di bottiglie di champagne.
2018-01-09 19:09:06
notizia sensazionale scoperta acqua di mare davanti la costa tirrenica.....
2018-01-09 16:34:48
Leggo commenti che non hanno alcuna attinenza con quanto riportato dall'articolo. Per una volta nNon c'entra la sfiga e ancor meno la politica. Se qualcuno ha una minima nozione di geologia, tutto il nocciolo interno alla crosta terrestre si trova allo stato fuso o magmatico, per quanto la superficie sia in via di raffreddamento, cosa per cui ci vorranno tempi lunghissimi, incalcolabili. Ma il giorno in cui il nucleo interno al pianeta dovesse raffreddarsi del tutto, tutto ciò che è in superficie è destinato ad estinguersi, presuntuosi esseri umani per primi. Che si viva in Giappone, in Italia o in Germania, non cambia certamente la natura del pianeta in cui viviamo, per quanto la cosa possa darci fastidio. O meglio, solo il pessimo comportamento umano riesce a peggiorare la situazione di un pianeta bellissimo ma fragile.
2018-01-09 16:08:17
Il lato positivo sarebbe che, sapendolo, si possono costruire edifici antisismici o adeguare allo stesso modo gli esistenti. Il lato negativo sarebbe che siamo in Italia; il paese che dopo il terremoto di Messina del 1908 non ha mosso un dito in tal senso. Solo in Friuli, dopo il 1976, sono state prese misure adeguate.
2018-01-09 16:01:31
PS per chi non l'avesse capito..e penso siano in molti ..il mio primopost era ironico...lolololol
20
  • 392
QUICKMAP