Vaccini, 130 famiglie altoatesine chiedono «asilo» all'Austria per sottrarsi al decreto

Oltre 130 famiglie altoatesine hanno annunciato che chiederanno «asilo» in Austria per non dover vaccinare i loro bambini. «I genitori hanno già scritto al presidente italiano Mattarella, a quello austriaco Van der Bellen, come anche al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite di Ginevra», ha detto l'attivista no vax Reinhold Holzer all'ANSA. «Di certo - ha aggiunto - non avveleneremo i nostri bambini. Asilo non chiede solo chi scappa da una guerra, ma anche chi si vede privato dei diritti umani».
Venerdì 9 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 10-06-2017 08:46

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 33 commenti presenti
2017-06-10 06:55:14
Sicuramente questa è una dimostrazione di mancanza di democrazia e mancanza di rispetto di una minoranza. Ci stiamo avvicinando alla cultura Iraniana dove vengono eseguite le condanne a morta in pubblico con l'applauso della folla di persone inermi.
2017-06-09 18:53:05
Anche tra i tedescoidi ci sono quelli che sono ottusi
2017-06-09 18:18:34
Questi sono da ricoverare, altro che asilo.
2017-06-09 18:17:08
Nel frattempo, in Portogallo, una ragazza di soli 17 anni e' morta per complicazioni del morbillo. Nel 2017.
2017-06-09 18:15:40
L'Austria, per notizia, e' l'unico Paese europeo con una percentuale di popolazione vaccinata inferiore a quello dell'Italia. Praticamente si rifugiano da chi sta peggio, saggia scelta. Andate, ma non tornate.
33
  • 539
QUICKMAP