Viminale, indagati 24 dirigenti: «Spariti 10 milioni»

di Michela Allegri
Dieci milioni spariti dalle casse del Viminale, un processo penale in corso e, ora, un'inchiesta della Corte dei conti con 24 indagati eccellenti, tra vertici del ministero, monsignori della Cei e ex dirigenti del Mibact. La vicenda è quella per cui, nel 2013, venne arrestato il prefetto Francesco La Motta, ex vice direttore dell'Aisi, finito sotto processo a Roma per truffa, falso e peculato, e assolto a Napoli in un procedimento parallelo. Nel 2011 avrebbe attestato che 10 milioni di euro del Fondo edifici di culto -...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 21 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento: 22-04-2017 14:17

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2017-04-22 10:37:37
Ancora una volta finirĂ  alla francese, ovvero i ladroni la faranno franca.
2017-04-22 07:27:31
piu' stanno in alto piu' hanno possibilita' di accaparrarsi bigliettoni, quello che mi sconcerta e' che costoro pensavano di farla comunque franca
2017-04-21 16:41:11
Bravi 416 mila euro a testa, un anticipo sulla liquidazione, galera e porta saldata il minimo.
2017-04-21 16:10:18
in Italia rubi 100, paghi 10 se ti beccano; berlusca è d'esempio. (comunque lui ha pagato lo 0.001% del maltolto)
2017-04-22 13:14:39
Veramente Berlusconi è stato accusato di aver pagato gli altri (donne e politici) e non di essersi messo in tasca denaro pubblico.
17
  • 2,9 mila
QUICKMAP