Dortmund, arrestato un sospetto per le bombe sul bus: «Voleva far crollare le azioni del Borussia»

La polizia tedesca ha arrestato un sospetto che sarebbe collegato all'attentato dell'11 aprile scorso contro il bus della squadra del Borussia Dortmund, nel quale erano rimaste ferite due persone, un calciatore ed un poliziotto. Lo riferiscono i media tedeschi.

La procura federale tedesca ha reso noto che il sospettato è un 28enne, arrestato nel corso di un'operazione di polizia nei pressi della città di Tubinga, nello stato sudoccidentale del Baden-Wuerttemberg. Secondo la Bild, l'obiettivo dell'uomo sarebbe stato quello di far crollare il prezzo delle azioni della squadra del Borussia Dortmund.

Il sospetto, che ha dunque agito sulla base di motivazioni finanziarie e non terroristiche, è «un cittadino tedesco russo, Sergei W., che è stato arrestato dagli agenti del GSG9», unità di elite della polizia tedesca, ha riferito in una nota la procura federale, che per le 12.30 ha annunciato una conferenza stampa a Karlsruhe per fornire ulteriori dettagli.

Il sospetto si sarebbe procurato 15mila opzioni di acquisto valide fino al 17 giugno del Dortmund, unico club di Bundesliga ad essere quotato in borsa. L'acquisto è stato effettuato tramite Internet dall'albergo in cui alloggiava la squadra e in cui il sospetto aveva preso una stanza due giorni prima dell'attentato. L'11 aprile tre ordigni erano esplosi al passaggio dell'autobus della squadra diretto allo stadio.

A quanto ha riferito l'emittente tedesca Ntv, l'attentatore avrebbe tentato di depistare le indagini, producendo false tracce sulla responsabilità dell'Isis.

 
Venerd├Č 21 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento: 22-04-2017 14:18

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-04-21 18:23:05
evoluzione delle puntate sugli eventi calcistici e bravi gli alemanni, se lo avessero ideato nel sud Europa sai che feroci ideali di Der Spiegel e soci ...
2017-04-21 11:55:11
qui ormai ogni deficiente e' in grado per i motivi piu' folli e idioti di prendere un'arma, costruire una bomba, o trasformare in arma una macchina o altro, e spargere sangue. Non siamo messi benissimo
2
  • 64
QUICKMAP