Molestie, anche Uma Thurman contro Weinstein: «Ho detto che ero arrabbiata, ecco perchè»

Anche l'attrice Uma Thurman punta il dito contro Harvey Weinstein. La protagonista di Kill Bill, pellicola prodotta da Weinstein, ha colto l'occasione della festa del Ringraziamento e di un post su Instagram per rompere il silenzio: «Ho detto che ero arrabbiata di recente, e avevo alcuni motivi, #metoo, nel caso non si capisse dal'espressione del mio volto». Nelle scorse settimane, con l'irrompere delle prime rivelazioni su Weinstein, Uma Thurman aveva affermato che preferiva aspettare prima di parlare. «Credo sia importare seguire i propri tempi, essere giusti, esatti, quindi... felice giorno del Ringraziamento a tutti! (Escluso te Harvey, e tutti i tuoi perfidi cospiratori - sono contenta che procede a rilento - non ti meriti un proiettile», ha scritto l'attrice.
Venerdì 24 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 11:20

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-11-24 12:38:34
Che sia malato di sesso non c'e' dubbio. Che meriti l'emarginazione sociale, anche. Ma tante donne avrebbero potuto" salvarsi" se altre donne non fossero state omertose per tentare di far carriera. Lui e' colpevole ma anche le donne che aprono bocca dopo decenni. Non hanno la mia solidarieta'
2017-11-24 10:21:18
Ma se questo andava a letto con tutte, non è forse che tutte andavano a letto con lui?
2017-11-24 06:49:17
Al di lĂ  delle rivelazioni a scoppio ritardato mi sembra che questo produttore sia proprio indifendibile.
3
  • 87
QUICKMAP