Oxfam, altre Ong nello scandalo sessuale

di Cristina Marconi
LONDRA Con uno scandalo sessuale di cui non si vede la fine, il settore delle charities e degli operatori umanitari britannici rischia di ritrovarsi a corto di quei fondi governativi grazie ai quali è in condizione di operare: solo Oxfam nel 2017 ha ricevuto quasi 40 milioni di euro, ma nell'insieme gli aiuti internazionali ammontano a circa 15 miliardi di euro, una cifra che i conservatori da tempo vorrebbero tagliare e che ora, davanti alla gravità delle accuse, potrebbe finire pesantemente sfoltita. Nel fine settimana...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 12 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:11

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-02-12 14:38:30
Anime belle che fanno del bene. A se stessi. Alcuni si arricchiscono a spese della collettivita', altri si sollazzano.
2018-02-12 11:12:28
Oltre a fare i traghettatori di clandestini hanno rapporti sessuali con minori e chissà quanto altro ancora. Ecco cosa c’è dentro le ONG. Naturalmente i sinistrati le difendono
2018-02-12 10:28:24
tutti uguali...sotto queste organizzazioni chissà quanto ancora si nasconde...ONG...come quelle coinvolte nei salvataggi degli extracomunitari...ma chi ci crede ancora Babbo Natale? No, forse la sinistra, che difende l'indifendibile e riscrive la storia a suo piacimento...
2018-02-12 08:57:59
son quasi tutt uguali ste ong
2018-02-12 08:28:43
E bravi inglesi... vediamo se quanti plaudono alla loro serietà e correttezza adesso si faranno vivi... Quando si è dimesso il portavoce del governo per un ritardo di due minuti molti lo hanno lodato esaltando le virtù del popolo britannico... Adesso cosa diranno questi esterofili ?
5
  • 69
QUICKMAP