Trump, l'accusa del Washington Post: «Ha rivelato a Lavrov un'informazione top secret sull'Isis»

di Anna Guaita
NEW YORK - Clamorosa rivelazione del Washington Post: Donald Trump avrebbe comunicato ai russi una informazione di intelligence segreta proveniente da un Paese alleato, che aveva chiesto espressamente di non condividerla con Mosca. L’informazione riguarda la possibilità che membri dell’Isis facciano uso di computer per attentati terroristici su aerei.

Ci sono vari testimoni di questo grave passo falso compiuto dal presidente. E gli stessi testimoni hanno raccontato che i collaboratori di Trump sono dovuti correre ai ripari, e informare sia la Cia che la Nsa che il segreto era stato rivelato.

La comunicazione fra Trump e i russi sarebbe avvenuta durante l’incontro che lo scorso mercoledì il presidente ha avuto alla Casa Bianca con il ministro degli Esteri Sergei Lavrov e l’ambasciatore Sergei Krilyak. Quest’ultimo è fortemente sospettato dai servizi Usa di essere una spia. Infatti è oggetto di stretti controlli da parte dell’Fbi. L’ex consigliere per la sicurezza nazionale Michael Flynn si è dovuto dimettere proprio perché aveva fatto numerose telefonate a Krilyak, e poi aveva mentito e sostenuto di non averle mai fatte.

Il giornale della capitale spiega che nell’incontro con Lavrov e Krilyak, Trump si è messo a vantare la bravura della intelligence Usa. E’ stato in questo momento che avrebbe dimenticato l’obbligo di rispettare l’informazione top secret e avrebbe raccontato ai due russi che esiste una minaccia terroristica che riguarda il possibile uso di computer a bordo di aerei. Va ricordato che da marzo gli Stati Uniti vietano ai viaggiatori che provengano da  alcuni Paesi nel Medio Oriente e in Africa di salire a bordo con il proprio computer. E in questi giorni si sta discutendo della possibilità di vietarlo anche ai viaggiatori provenienti dall’Europa.

Intanto arrivano le prime reazione dal mondo della politica statunitense. Il senatore John McCain ha detto che, nel caso in cui fosse confermata,
«questa è una storia che mi turba molto».

Intanto, mentre alla Casa Bianca i giornalisti stanno facendo la fila davanti all'ufficio del portavoce Sean Spicer per avere una reazione ufficiale, lo scoop del Washington Post è stato confermato a Buzzfeed da due funzionari dell'amministrazione. Una delle fonti, messa al corrente dopo l'incontro della scorsa settimana nello studio ovale, ha detto al sito di notizie politiche che quanto è successo tra Trump, Lavrov e Kisliak «è molto peggio di quanto scritto finora».

Il consigliere per la sicurezza nazionale H.R.McMaster ha però negato che Trump abbia rivelato informazioni sensibili: «Hanno esaminato le minacce comuni delle organizzazioni terroristiche, incluse quelle all'aviazione», ha detto al Wp McMaster, che ha partecipato all'incontro, «mai sono stati discussi fonti o metodi di intelligence e non è stata rivelata alcuna operazione militare che non fosse già nota pubblicamente». McMaster ha quindi liquidato il tutto come «una storia falsa»: «Non è successo», ha detto, ricordando che lui era presente all'incontro.
Lunedì 15 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento: 16-05-2017 15:12

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2017-05-17 11:22:58
x politically incorrect Forse la russia non è più tanto nemica da quando putin e i suoi hacker hanno piazzato uno dei loro uomini alla casa bianca.... Dal punto di vista mio ciò non rende la russia un paese amico ma il nostro nemico numero 1. Sarò strano....
2017-05-17 09:14:56
Vioaltri trumpisti siete veramente double face: pensate se la stessa cosa l'avesse fatta Renzi! Siccome l'ha fatta trump gliela passate per buona. Siete incredibili.
2017-05-17 09:13:11
Il senatore McCain mi pare l'unico nella posizione di sistemare in qualche modo la mina vagante trump. Peccato sia un pò anzianotto.
2017-05-17 08:44:04
Come si dice: due pesi e due misure... Tutti voialtri trumpisti siete ormai così indottrinati che vi bevete ogni boiata di trump come acqua fresca. Non vi accorgete nemmeno che questa volta l'ha fatta così grossa che è stato lasciato completamente solo con la patata bollente in mano. Pensate a cosa avreste detto se una cosa del genere l'avesse fatta Obama... apriti cielo! Obama però roba così non l'ha fatta. Obama ha sempre dimostrato, anche nelle situazioni più difficili, competenza e statura politica. Proprio le qualità che mancano a trump. Proprio in questa situazione ha dimostrato tutta la sua incompetenza. Quella poi del Washington Post giornale di sinistra è veramente divertente!!! Dimostra quanto ci capiscono di politica americana certi commentatori trumpisti... Dove sono rimaste le famose "promesse mantenute" di trump??? Obama for a third term!
2017-05-16 14:38:18
Che segreti saranno mai che non sono svelabili? Al wp sta a cuore o no la lotta all'isis? Forse che l'isis faccia comodo al wp più di un alleanza con chi da sempre combatte il terrorismo islamico? O forse il wp sa che Obama e i Clinton sono tanto compromessi con l'isis da costituire un segreto non rivelabile ad alcuno?. Comunque vada, il wp dimostra di essere troppo morbosamente attaccata al segreto che alla distruzione Dell'isis.
17
  • 66
QUICKMAP