Le donne e Weinstein/ La rivolta tardiva contro il predatore

di Maria Latella
Il caso Harvey Weinstein verrà ricordato per almeno tre buoni motivi. Il primo è che manda in frantumi il primo comandamento di Hollywood: per fare carriera tutte (tutti: a seconda delle inclinazioni sessuali) devono passare dal divano del produttore. Era così ai tempi di Rita Hayworth ed è così nella Hollywood 2.0. La differenza è che mai, prima d’ora, un produttore e il suo divano erano stati scaraventati per strada con la violenza dell’uragano Irma. E che mai, prima d’ora, star...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 12 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 01:22

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-10-12 16:32:40
PRIMA SI DICEVA:corri donna che ecco uomo OGGI E' MEGLIO DIRE .corri uomo che ecco la donna SE QUESTE STARLET non volevano -non volevano-DIO ha messo quella cosa li in mezzo a due colonne se una donna non vuole basta non spostarle SE LA DONNA non vuole all'uomo gli si abbassano tutte le voglie (ameche') e' un malato ,un maniaco ecc.ecc. diciamo che prima gli ha fatto comodo adesso che credono che non gli fa' piu comodo e sono in fase discendente (la vecchiaiaa arriva per tutte ) allora fanno le caste e pure anche la moglie si prendera' una bella fetta di soldi e chie' piu' di LEI?
2017-10-12 12:58:56
Se si diffonde questa usanza e la paura di essere accusati dopo (quando non si ha più bisogno) da varie "star", sarà la fine per centinaia di aspiranti attricette(I) che contavano sul divano. Avremo meno belle(i) nel mondo dello spettacolo ma forse qualche talento in più.
2017-10-12 14:41:08
Ma sa qui si campa alla giornata o per essere più precisi alla nottata.A quello che può succedere dopo si vedrà poi.
3
  • 1
QUICKMAP