Banca Etruria, la Commissione sentirà Ghizzoni e i vertici delle venete

La commissione di inchiesta sulle banche chiamerà in audizione l'ex ad di Unicredit Federico Ghizzoni e gli ex ministri dell'Economia Giulio Tremonti, Vittorio Grilli e Fabrizio Saccomanni prima di Natale. Lo ha detto il componente della Commissione, Paolo Tancredi di Ap, lasciando la riunione dell'ufficio di presidenza.

La Commissione audirà entro il 22 dicembre anche gli ex vertici di Bpvi, Gianni Zonin, di Veneto Banca, Vincenzo Consoli, e di Bim (partecipata di Veneto Banca) Pietro D'Aguì: lo ha confermato, uscendo dalla riunione dell'ufficio di presidenza, Enrico Zanetti, di Scelta Civica, precisando che domani si voterà sulla modalità dell'audizione. «Domani la commissione voterà la modalità in cui audire Zonin, Consoli e D'Aguì - ha spiegato Zanetti - ovvero se fare un'audizione pubblica oppure un'audizione senza le riprese ma con verbali consultabili». Uscendo dalla riunione, il presidente del Pd, Matteo Orfini, si è detto favorevole all'audizione pubblica.
Mercoledì 6 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 07-12-2017 22:51

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-12-07 14:15:37
Audizioni segrete, e solo di persone ininfluenti; questo il proposito che Casini si è posto (o gli stato imposto, il che è lo stesso). Per fortuna Casini ha spesso fallito (eccetto che nel suo barcamenamento politico, visto che è sempre in auge), speriamo che fallisca anche adesso,
2017-12-07 11:04:30
Audizione pubblica e in diretta tv! Vediamo le facce di chi ha rubato soldi ai risparmiatori e sentiamo Ghizzoni sulla faccenda Boschi! Basta col coprire tutto e tutti: chi ha rubato paghi e chi ha abusato del suo ruolo sparisca! E a Zonin vengano sequestrati i beni che ha furbescamente donato al figlio per evitare il sequestro, la legge lo consente!
2
  • 17
QUICKMAP