M5S, Grillo a Roma: «Rimborsi? Ci siono rimasto male»

«In fondo abbiamo donato 23 invece di 24. Ma dovete capire che queste dieci, dodici persone, chi sono non lo so, hanno una malattia che si chiama Sindrome Compulsiva di Donazione Retroattiva ed io la conosco bene questa sindrome perché colpisce anche molti genovesi.Ci siamo rimasti male, voglio dire, anche io ci sono rimasto male, tanti attivisti ci sono rimasti male, vorrebbero andare sotto casa di questi e far casino, lasciate stare». Lo scrive, in un post sul suo blog, Beppe Grillo facendo riferimento al caso «rimborsopoli».

«Quando devi dare la donazione a Genova , devi donare 10, magari 2 te li tieni per rimborso spese. Loro hanno esagerato un pò nel rimborso spese», spiega Grillo in un video pubblicato sul blog mentre è in treno, di ritorno da Roma. «Io invece ho un omaggio da dare ed è un libro, intitolato "Come smettere di fare schifo quotidianamente", sono 10 consigli che comunque loro non seguiranno. L'importante è che parlino di queste cose perché capiranno che non sono rimborsi ma donazioni. E quindi noi siamo diversi anche quando doniamo, diversi da tutti, oltre», conclude.


Il caso rimborsi che sta facendo tremare il M5S? «Alla fine ci favorirà! Ora tutti, anche il panettiere qui all'angolo, sanno che i nostri si tagliano gli stipendi e restituiscono soldi che gli altri si tengono in tasca». Nel momento di difficoltà, Beppe Grillo -nel pomeriggio a Roma per un blitz di poche ore- a quanto apprende l'Adnkronos ha suonato la carica ai suoi, convinto che l'annoso affaire delle mancate restituzioni finirà per agevolare i 5 stelle in chiusura di campagna elettorale. Grillo è giunto a Roma nel giorno dell'addio ai 5 stelle di David Borrelli, un congedo che nessuno si aspettava persino a Bruxelles, e che ha lasciato di sasso tutti, tanto più che Borelli, triumviro dell'associazione Rousseau oltre che europarlamentare, si è reso irreperibile, non rispondendo alle tante telefonate e agli sms. Intanto domani Luigi Di Maio, a quanto si apprende, si recherà al Ministero dell'economia alle 9 per chiedere un elenco più dettagliato dei versamenti devoluti dai 5 stelle al fondo per le Pmi.
 
Martedì 13 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 23:47

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-02-14 12:40:08
Questi signori oltre alla grammatica con i congiuntivi mi sembra che zoppichino anche con la matematica. A parte i conti che non tornano con i bonifici ma spiegatemi: Di Maio dice che con 23.000.000 di euro hanno aiutato circa 7.000 imprese. Io che non sono contabile e ho una conoscenza matematica da diploma superiore, facendo i famosi conti della serva, facendo una semplice operazione matematica come la divisione arrivo a poco più di 3.000 euro ad impresa, neanche un mese di stipendio e contributi di un dipendente.... Ma di cosa stiamo parlando???
2018-02-14 12:25:27
Fake news pre elettorale. Meglio la demenza senile di altri o il trasformismo pre elettorale di altri. A parte i soliti schierati i sani di mente hanno già capito di cosa si tratta.
2018-02-14 11:43:46
Certo che c'è rimasto male ..... non gli tornavano i conti !
2018-02-14 09:58:52
ma davvero si pensava che "onestà onestà" potesse essere il loro slogan? Non fare il furbetto grilletto, sia perfettamente che il movimento è discutibile già per la presenza di Enrico Sassoon
4
  • 231
QUICKMAP