M5S, il comitato di Grillo si oppone a quello di Di Maio: il candidato rischia di perdere nome e simbolo

C'è anche il deputato uscente Riccardo Nuti nel comitato di difesa del M5S, quello cioè che sta chiedendo ai giudici di Genova di riconoscere come autentico Movimento 5 stelle, il primo, quello nato come associazione nel 2009. E per farlo ha chiesto, e ottenuto, la nomina di un curatore speciale che tutelerà gli interessi del Movimento 5 stelle primigenio, di cui tra l'altro Beppe Grillo risulta ancora legale rappresentante mentre nella nuova associazone M5S nata da pochissimo a Roma è solo garante poiché il legale rappresentante è Luigi Di Maio. E ora con le azioni legali promosse dal curatore speciale Di Maio rischia di vedersi disconosciuto il nome e il simbolo del Movimento 5 stelle.

Chi ha pensato al ricorso, l'avvocato Lorenzo Borré, sfrutta il groviglio delle tre associazioni Movimento 5 stelle, perche ne esistono tre. La prima, quella del 2009 è quella.che vogliono difendere e riabilitare quelli del comitato contro la terza capeggiata da Di Maio. L'obiettivo non é mettere i bastoni tra le ruote a Di Maio, precisano, ma vedere riconosciuta un'associazione che per quasi dieci anni ha rappresentato e custodito i valori politici della comunità di iscritti M5S. Non a caso molti iscritti non sono migrati nella nuova associazione.

II comitato chiede attraverso il curatore speciale di ottenere da Grillo i nomi e i dati degli associati convocando un'assemblea, chiede la tutela del nome e del simbolo del M5S del 2009 e di inibirne l'uso ale associazioni M5S nate nel 2012 e recentemente  nel dicembre 2017.
Sabato 13 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 14-01-2018 09:47

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-01-15 22:24:01
Un altro bell'esempio dell'approssimazione delle competenze di questa armata brancaleone. Se non ci fosse da piangere ci sarebbe da sganasciarsi dalle risate.
2018-01-14 09:24:53
Bene. Speriamo che tornino alle origini, quando qualcosina di buono c'era. Ora come ora sono diventati il peggio del peggio.
2018-01-13 18:51:59
Queste sono violenze inaudite. Perchè non farsi avanti un anno prima delle elezioni? la vergogna della nostra giurisprudenza, che si presta a mille insidie, provocazioni, interpretazioni e quantaltro ci possa essere, a vantaggio degli approfittatori o di coloro che hanno possibilità di spendere tanti soldi per avvocati ecc. . Per questo bisogna cambiare molte cose in iTALIA.
2018-01-13 17:00:14
Presterò attenzione alla disputa per vedere chi vince.
2018-01-13 16:32:43
E' caos no? ahahahahahaha. Vediamole le vittorie dell'avvocato. A Genova Pirondini m5s 19% Cassimatis 1%, In sicilia Cancellieri 34% che secondo alcuni rischiava la non candidatura e m5s primo partito assoluto nell'isola. Queste cose sono semplicemente RI DI CO LE
5
  • 346
QUICKMAP