Lo “scandaletto”/ L’auto da fé dei grillini e la purezza mancata

di Marco Gervasoni
L’ “uomo della strada”, se esiste ancora, è spiazzato. Come mai, si chiede, menate scandalo per quei parlamentari 5 Stelle manchevoli di restituire una parte dello stipendio, quando gli «altri partiti» rimborsano nulla e anzi in passato hanno pure «rubato»? Argomento che è anche parte della strategia difensiva dei vertici del movimento, assieme alla promessa che saranno cacciate le «mele marce».  Poiché riusciamo a capire lo sconcerto, è giusto spiegare...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoled├Č 14 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 00:12

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-02-14 13:29:20
vorrei sapere dove stava tutta questa scrupolosa informazione quando sparivano miliardi di euro dalle banche.........dopo questo attacco simultaneo vergognoso mi sto ricredendo,,,, forse li voto pure io
QUICKMAP