Vaccini, si spacca il fronte del Nord. Il governo: fuorilegge il no del Veneto

di Carla Massi
A 48 ora dalla decisione del Veneto di far slittare l'obbligatorietà di presentare i certificati delle vaccinazione all'anno scolastico 2019-20, il governatore Luca Zaia si ferma. Per un «approfondimento». LA PROTEZIONE Ieri gli è arrivata sul tavolo una la lettera, firmata dai ministri dell'Istruzione e della Salute Fedeli e Lorenzin, nella quale veniva chiesto un immediato provvedimento correttivo. A tutela dei minori che non possono vaccinarsi per motivi di salute e che «per tale motivo...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 7 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 13:45

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2017-09-07 12:47:10
Io sono leghista dalle elezioni amministrative del 1990 (era ancora Lega Nord), ma questa volta non sono d'accordo con Zaia e Salvini. Anche se fatta dalla sinistra, questa legge è a tutela della salute della popolazione scolastica e quindi futura. Forse è perfettibile ma, comunque, afferma un principio sacrosanto; l' interesse di pochi non può prevaricare l'interesse di molti. Praticamente una inversione di tendenza di quanto fatto dalla sinistra fino ad oggi.
2017-09-10 21:38:57
Lei non considera il problema dei danni da vaccino. E' una cosa molto più diffusa di quanto riportato ufficialmente, numerose testimonianze parlano della reticenza dei medici a certificarli e chi sta male dopo il vaccino spesso è relegato nel silenzio.
2017-09-07 12:36:54
Prima di parlare la Lorenzin e Zaia (Salvini non importa) che sono figure istituzionali, hanno sicuramente ascoltato i tecnici che possono dire con ragionevole certezza il loro parere scientifico sui vaccini. Bene come cittadini vorrei che si esprimessero ufficialmente questi scienziati e finissero i pretesti parolai dei politicanti.
2017-09-07 12:33:50
Forse nessuno se n'é accorto o almeno non lo ha sottolineato, ma va detto che ci troviamo , in questa occasione più che in altre ,di fronte a due anime della Lega,quella oltranzista, sia pure con moderazione, di Zaia ,che lancia li sasso, ma poi lo ferma a mezza-aria e Maroni, che quel sasso ha promesso di lanciarlo ,vorrebbe farlo, ma lo fa per rispetto,udite, udite, delle Istituzioni. FM
2017-09-07 11:39:16
Chi non si vaccina rischia malattie esantematiche che a pararer mio non sono niente di grave, personalmente li ho fatti tutti e sono arrivato a 71 anni in ottima salute. Lasciamo la libertà di decidere alle famiglie.
11
  • 64
QUICKMAP